Il corredo che fa casa

di Francesca Favotto 

Per il nuovo nido d'amore è importante scegliere la biancheria migliore, sia per la casa che per la notte. Una volta ci pensavano le mamme e le nonne; oggi invece che le future sposine ci devono pensare da sole, occorre sempre un consiglio. Per esempio, avete mai sentito parlare di Givì Lulù?

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Vi ricordate quando una volta, in occasione delle nozze delle figlie, le mamme o le nonne preparavano il corredo, scegliendo la biancheria del cotone migliore e ricamando ogni pezzo con dedizione e amore, per donarlo alla nuova coppia? Oggi non si usa quasi più, le future spose preferiscono scegliersi da sé la biancheria, per la casa o da notte, purché sia di qualità e che sappia rendere la casa, o meglio la camera da letto, un posto più caldo e accogliente.

Come quella firmata Givì Lulù, un brand totalmente Made in Italy, fondato in Abruzzo da Vittorio Ursini, che dal 1928 produce tessile improntato alla ricercatezza e all'eleganza, ma anche alla semplicità e alla freschezza. I colori prediletti sono le tonalità dei bianchi e le sfumature dei neutri, nuance capaci di far risaltare la texture composta dai preziosi filati, dal cotone egiziano fino al finissimo lino. La gamma prodotti spazia dalla biancheria da letto al bagno, al lounge e nightwear donna e bambino, per concludersi con le fragranze d'ambiente, acquistabili nello shop online.

Un'amica preziosa per chi vuole reinventare lo stile della propria casa o per chi, in prossimità di un lieto evento, come il matrimonio, vuole regalarsi o regalare un pensiero e una coccola speciale.

Per maggiori informazioni: http://www.givilulu.com/

Venite a scoprire le altre novità nel mondo bridal sul forum dStyle.ithttp://iostyle.vanityfair.it/forum/

Vi aspettiamo!

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA