Viaggio di nozze,
le mete preferite
dalle coppie italiane

di Simone Cosimi 

In testa gli Stati Uniti, seguono Australia e Polinesia, in crescita Sudafrica e, a sorpresa, boom dell'Argentina. In un'indagine tutti i nuovi trend della luna di miele, new entry della lista di nozze

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Non serviva un'indagine per realizzare che la vecchia lista di nozze si sta trasformando in una sorta di enorme crowdfunding nuziale per spedire i novelli sposi verso un viaggio da sogno. C'è chi regala il volo aereo, chi l'hotel o chi versa una quota che, alla fine, servirà a pagare la luna di miele insieme ai "regali" (ma sono poi ancora da considerarsi tali dei freddi bonifici bancari?) degli altri invitati al matrimonio. Soprattutto - questo il primo dato interessante dell'indagine firmata da CartOrange, azienda della vendita diretta nata nel 1999 che ha fatto del settore il proprio core business - per andare negli Stati Uniti. Questa, infatti, sembra essere la meta più gettonata, scelta dal 25% delle coppie.

Dietro agli Usa, trainati dal fascino scatenato di una New York dinamica e travolgente come non mai,  si piazzano destinazioni decisamente agli antipodi come l'Australia e gli arcipelaghi polinesiani, che costituiscono insieme il 15% del mercato. Una torta ricchissima, in Italia, che muove circa un miliardo di euro ogni anno. E alla quale i cataloghi patinati vanno ormai troppo stretti: "Le future coppie trascorrono molto tempo su internet, cercando informazioni sui luoghi che intendono visitare e leggendo le esperienze di chi ci è già stato" dice Gianpaolo Romano, amministratore delegato di CartOrange. Dietro a Stati Uniti e paradisi isolani dell'emisfero australe sono in grande crescita la richieste per il Sudafrica, che incassa l'8% delle scelte, stessa percentuale delle classiche crociere di nozze, che però sono in calo e in linea con il trend del settore. L'outsider degli ultimi dodici mesi è stata, a sorpresa, l'Argentina, forse in virtù di un mix intrigante fra avventura, metropoli e storia.

A rimanere invece ben piantato nella tradizione è l'anticipo con cui si decide e prenota il viaggio di nozze, che a quanto pare rimane per gli italiani "il" viaggio della vita, quello sul quale - nonostante la situazione non esattamente rosea - è difficile risparmiarsi e risparmiare. Se la durata media è di due settimane, forse un po' meno di qualche anno fa, solo il 5% dei promessi sposi sceglie soluzioni last minute, prenotando nello stesso mese della cerimonia. La grossa parte dei futuri mariti e mogli conferma l'itinerario tra i 4 e i 5 mesi prima della partenza e un superprudente 19% lo fa addirittura oltre sei mesi prima. Per programmare proprio tutto.

Di soldi, però, bisogna metterne a budget davvero molti. Ecco perché la lista di viaggio, più che di nozze, diventa esiziale per un matrimonio perfetto anche nella sua parte itinerante. Fra le scelte al top della classifica, per gli Stati Uniti si spendono mediamente 7.500 euro a coppia, per l'Australia 11.500 e per la Polinesia 12.800. Il Sudafrica è il più economico (si fa per dire) con 7.000 euro. Settembre rimane il mese perfetto per partire (20%) seguito da luglio (18%) e giugno, appena un punto in meno. Anche se dietro l'angolo c'è aprile che fa capolino: forse sta diventando davvero il mese del dolce dormire. Ma decisamente in un altro senso.

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime