Tribute to Wedding Stylish: la parola a Carla Gozzi

di Marianna Peluso 

Lo stile va a nozze? La parola alla celebre stylist Carla Gozzi! Il senso dell'estetica, una buona dose di abilità organizzativa e una mirata preparazione professionale: ecco le caratteristiche di un bravo wedding planner fashionista. Ed ecco perché è nato il corso Become a wedding planner, firmato Komax

Marianna Peluso

Marianna Peluso

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

«Il mestiere del wedding planner è complesso e richiede professionalità, senso dell'organizzazione e creatività. Non ultime pazienza e comprensione» le parole di Carla Gozzi, guru del fashion e noto personaggio televisivo per le trasmissioni come Ma come ti vesti?! e Shopping Night, arrivano dritte al nocciolo della questione. Non tutti hanno le qualità per diventare wedding planner: non si può improvvisare una sensibilità che non si ha, né un'attitudine da PR per trattare con fornitori e location. Bisogna saper analizzare esigenze, potenzialità e fattibilità, maneggiando preventivi e utilizzando il budget previsto senza mai sforare, anzi: sempre con la massima resa possibile.

«È una professione diversa dalle altre: organizzare, pianificare, curare tutto fino al minimo dettaglio e con la massima dedizione dev'essere un piacere innato. Bisogna ricordarsi che la sposa in genere è soggetta a pressioni e a forte stress per tutta la durata dei preparativi - sottolinea Carla - ed è per questo che non credo che tutti possano fare i wedding planner: i corsi introducono alla professione e aiutano a conoscere i passi da intraprendere, ma alla base dev'esserci anche altro».

Se la vocazione c'è, la sensibilità anche e se il talento abbonda, siamo solo a metà dell'opera.

Per l'altra metà, bisogna prepararsi. È ora di rimboccarsi le maniche, temperare le matite e mettersi a studiare. La Komax, società che si occupa di corsi di formazione e aggiornamento, inaugurerà a fine aprile una nuova materia di studi, intitolata Become a wedding planner. Una full immersion in tema bride con docenti che alterneranno lezioni teoriche (dalla psicologia al new business), a momenti di pratica, con esercitazioni in classe e focus su case history. Dietro la cattedra, solo esponenti del settore: Piero Camussone, imprenditore in ambito ristorazione e titolare della Visconti Banqueting; Susanna Rossi, scrittrice (suo il libro Vita da wedding planner - istruzioni per l'uso) e creatrice del brand Weddings and Events; Marta Merlini, organizzatrice di matrimoni e proprietaria della location Cascina Boscaccio; Angelo Garini, architetto e grande wedding planner italiano, ospite d'eccezione unicamente per la sessione di aprile e poi lei, proprio lei, la style coach Carla Gozzi.

«Nel dettaglio, posso anticipare che il mio contributo sarà incentrato sul wedding dress code (la mia materia, tout court)» racconta Carla a noi di style.it, col suo incantevole aplomb. Iniziamo dalla sposa. «Per la scelta dell'abito si può e si deve fare molto: non dimentichiamo che il wedding planner non è un semplice organizzatore d'eventi ma è il regista di tutta la cerimonia! In occasione di matrimoni importanti e patinati, vengono chiamati anche stylist professionisti come me, che si occupano esclusivamente di look». Anche se, diciamocelo,  gli sposi non sono certo gli unici ad aver bisogno di consigli…. «Gli invitati sono il vero rischio per la buona riuscita di un matrimonio. Io consiglio sempre di segnalare un dress code nel biglietto di invito. Oltre a dare consigli agli sposi, bisogna indirizzare anche le damigelle, i testimoni e i parenti più vicini, come la madre di lei e di lui. Insomma per un Matrimonio con la M maiuscola tutto deve essere perfetto: anche gli invitati! Come ripeto sempre:  le foto rimangono»… a testimoniare l'amore e la festa (e senza scivoloni démodé). «Durante il mio corso - precisa Carla -  c'è una parte dedicata anche al dress code del wedding planner. Sarebbe assurdo pretendere di consigliare bellezza ed estetica quando il proprio stile, per primo, non è convincente». La parola improvvisazione da oggi lascia il posto alla preparazione.

Ops, non da oggi, dal 26 aprile, il giorno di apertura del corso Become a wedding planner.

Per ulteriori informazioni: www.komaxsrl.com

Carla Gozzi sta per tornare sulle pagine di Style.it con le sue Lezioni di Style, la rubrica che tanto vi ha appassionato e nella quale avete la possibilità di sottoporre al suo insindacabile giudizio i vostri look!

Per maggiori informazioni clicca qui:

http://www.style.it/moda/news/2012/04/13/carla-gozzi-ritorna-su-style-it.aspx

DA STYLE.IT

  • Sposa

    Grenada, il reportage: prove tecniche di luna di miele

    Un'isola piccola sperduta nel Mar dei Caraibi, un resort cinque stelle lusso studiato apposta per le coppie, io e lui inviati per vivere l'esperienza della luna di miele in anteprima: ecco il nostro reportage.

  • Sposa

    Grenada, l'isola del romanticismo

    Grenada è una piccola isola delle Antille, soprannominata “isola delle spezie”. Ma da qualche anno qui Sandals Resorts ha aperto il suo quattordicesimo indirizzo, il Sandals La Source, incantevole meta per chi desidera una luna di miele indimenticabile o addirittura, sposarsi direttamente sulla spiaggia, senza troppe preoccupazioni. Conosciamo più da vicino questa realtà.

  • Sposa

    Michela + Gennaro: matrimonio al tramonto!

    Alle volte, essere fuori dal coro significa fare le scelte meno scontate, quelle che nessuno mai farebbe: come Michela e Gennaro che per il loro matrimonio hanno rifiutato di... Scopritelo qui!

  • Sposa

    Lara + Fabio: matrimonio in tandem!

    Regola numero uno: divertirsi e che tutto fosse il più naturale possibile! Così hanno voluto il loro matrimonio Lara e Fabio e così l'hanno realizzato: una festa indimenticabile, immersa nelle colline del Monferrato. Sbirciate qui!

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA