La festa in onore della suocera

di Marianna Peluso 

Un gruppo di donne che si incontra per ridere, scherzare, chiacchierare, mangiare e brindare, dalla mattina fino alla sera. Un addio al nubilato? Qualcosa di simile, solo qualche anno dopo. Per tutte le donne che oltre ad essere spose, sono anche mogli, mamme e… suocere!

Marianna Peluso

Marianna Peluso

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

«Non posso fare a meno di condividere le mie emozioni». Non sono le parole di una sposa, bensì della mamma della sposa. E la signora Camilla esordisce così l'intervista per la sua rivoluzionaria idea: parallelamente alla festa che la futura sposa fa con le sue amiche, ecco che la futura suocera organizza una festa per il nuovo stato di suocerità!

Alla faccia di chi dice che suocera fa rima con ulcera, una festa che sa di felicità incontenibile, di quelle che si devono dividere perché un'unica porzione è fin troppa per una persona sola.

Bisogna mandare inviti? «No, solo un passaparola tra amiche e una telefonata alla futura consuocera e a quelle che ci sono già, nel caso ci siano stati altri matrimoni in famiglia».

Chi s'invita alla festa per il nuovo stato di suocerità? «Solo le persone importanti: e per me si tratta delle donne della mia famiglia e della mia vita. Adoro le amicizie femminili, ho sempre sentito forti queste relazioni, contrariamente a chi dice che tra donne ci siano invidie e gelosie».

Servono festoni e coccarde? «Ho usato le tovaglie ricamate, la porcellana francese e l'argenteria. Ma a dire la verità le uso tutti i giorni. Voglio godere quotidianamente delle cose belle: perché privarsene per un futuro che non si sa bene quando inizierà?»

Cosa ha preparato per l'occasione? «Ognuna porta qualcosa che ha preparato con le sue mani, ovviamente senza mettersi d'accordo e stando a vedere quel che accade: tante torte dolci e pochi stuzzichini salati? Pazienza. È bello anche così, è il piacere dell'imprevisto e dell'estro culinario di ognuna. C'è una giornata intera per assaggiare tutto»

A che ora inizia e quando finisce la festa di nuova suocerità? «Libertà totale. Io ho aperto la porta di casa dalla mattina: chi voleva, mi raggiungeva già per il primo caffè e chi non poteva subito, arrivava più in là nella giornata, fino a sera inoltrata e dopo cena. Un turn over di amiche con cui condividere momenti, pensieri e parole».

E com'è stata la festa che ha organizzato lei? «L'ho organizzata un mese prima delle nozze di mia figlia, perché credo che ci voglia tempo per lasciar sedimentare le emozioni…. Quindi non potevo proprio farla a ridosso del suo matrimonio! Più o meno in casa eravamo in quindici quando han suonato alla porta: era la mia futura consuocera! L'abbiamo accolta con un applauso!»

Tante amiche in cerchio, per un lasso di tempo indefinito, dal tè caldo e biscotti, all'aperitivo con calice di vino: una festa di quelle che lasciano il segno.

Se la figlia della signora Camilla non fosse stata al mio fianco, festeggiata dalla mattina alla sera per il suo addio al nubilato, stenterei a credere a un'atmosfera più bella e sana di questa. Ma il sorriso luminoso e l'indole dalla parte della donne sono caratteristiche che la signora Camilla ha trasmesso a sua figlia e che lei di rimando ha riflesso su di noi. Tra un po' di anni mi troverò anch'io, insieme alle mie amiche di adesso, a organizzare una festa per il nostro nuovo stato di suocerità. Sono fortunata, lo so. Ma i segreti della signora Camilla adesso li avete letti anche voi… E allora buona festa a tutte le donne (per le future spose e per le future suocere, ma anche per le future cognate, mamme, zie, cugine, sorelle, amiche).

DA STYLE.IT

  • Sposa

    Grenada, il reportage: prove tecniche di luna di miele

    Un'isola piccola sperduta nel Mar dei Caraibi, un resort cinque stelle lusso studiato apposta per le coppie, io e lui inviati per vivere l'esperienza della luna di miele in anteprima: ecco il nostro reportage.

  • Sposa

    Grenada, l'isola del romanticismo

    Grenada è una piccola isola delle Antille, soprannominata “isola delle spezie”. Ma da qualche anno qui Sandals Resorts ha aperto il suo quattordicesimo indirizzo, il Sandals La Source, incantevole meta per chi desidera una luna di miele indimenticabile o addirittura, sposarsi direttamente sulla spiaggia, senza troppe preoccupazioni. Conosciamo più da vicino questa realtà.

  • Sposa

    Michela + Gennaro: matrimonio al tramonto!

    Alle volte, essere fuori dal coro significa fare le scelte meno scontate, quelle che nessuno mai farebbe: come Michela e Gennaro che per il loro matrimonio hanno rifiutato di... Scopritelo qui!

  • Sposa

    Lara + Fabio: matrimonio in tandem!

    Regola numero uno: divertirsi e che tutto fosse il più naturale possibile! Così hanno voluto il loro matrimonio Lara e Fabio e così l'hanno realizzato: una festa indimenticabile, immersa nelle colline del Monferrato. Sbirciate qui!

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA