Sì, lo voglio, ma se lui non me lo chiede?

di Valentina Marchese 

Come riuscire ad ottenere la fatidica proposta, portando Mr Right sulla 'strada giusta'

Valentina Marchese

Valentina Marchese

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Sì, lo voglio, ma se lui non me lo chiede?

Sì, lo voglio, ma se lui non me lo chiede?

Avete sognato quel momento tutta la vita, lo aspettate con l'avidità e la frenesia tipica di chi riesce a leggere l'intera Saga di Twilight o la trilogia di 50 Sfumature di Grigio in una sola settimana. Pregustate ogni particolare e ne conoscete gli sviluppi con una meticolosità quasi chirurgica. Eppure, la tanto agognata, autocelebrata e sospirata proposta di matrimonio tarda ad arrivare. State insieme già da un po' e siete certe ormai, che lui è l'altra metà della vostra mela.

La letteratura, la filmografia mondiale, orde di psicologi e persino fantomatici guru dell'amore dicono la loro sull'argomento, ma non ci vuole molto ad intuire perché gli uomini si tengono a distanza di sicurezza dall'altare. Innanzitutto, hanno paura di perdere lo scettro del potere. Come dargli torto: fargli fare tutto quello che vogliamo, lasciandoli credere che si tratti di un'idea loro, è una peculiarità tipicamente femminile. Con il matrimonio le cose non migliorano certamente, ma neanche peggiorano.

Un altro tarlo 'testosteronico', riguarda le spese legate alle nozze. Qui il vostro intervento è fondamentale. Budget alla mano, sfoderate le vostre migliori doti di contabili, rispolverando - se necessario - anche le nozioni di economia di base imparate al liceo. Cercate compromessi e studiate tutte le soluzioni possibili. Non è necessario spendere cifre stellari per organizzare una bella cerimonia.

È l'idea di pronunciare la promessa eterna a terrorizzarlo? Chi non ha vissuto - magari per poco - la sua fase Peter Pan? Rassicuratelo, se i sentimenti che provate l'uno per l'altra sono sinceri, non sarà un contratto a cambiare le cose.

Ma facciamo un passo indietro e analizziamo l'altro lato della medaglia, il vostro. Avete l'arduo compito di far capire al vostro lui una verità che già sa. Secondo Patti Stanger, guru americana dei cuori solitari e autrice del Dvd Married in a Year, bastano dai sei ai nove mesi per capire se si tratta veramente della persona giusta. Ecco alcune ipotesi.

Fingetevi indifferenti all'argomento, fategli credere di non essere particolarmente interessate al matrimonio. Per l'uomo-che-non-deve-chiedere-mai, diventerà una questione d'orgoglio. Lascerà da parte le sue paure, lanciandosi alla vostra conquista. Psicologia inversa e anche spiccia, ma potrebbe rivelarsi adatta alla vostra situazione.

Lui è ermetico come un contenitore per il sottovuoto? Non c'è modo di cavargli un'opinione in merito? Coinvolgente un'amica-complice, che abilmente istruita sull'argomento faccia da moderatore e istigatore, portando il vostro lui a sbilanciarsi.

Prendetelo per la gola e se non siete particolarmente abili tra i fornelli, iscrivetevi ad un corso di cucina, magari insieme! Aumenterà la complicità aiutandovi a trovare i vostri spazi.

Trovate il tempo di stare soli, organizzate fughe romantiche e sperimentate il più possibile la convivenza, vi aiuterà a capire molte cose sul vostro lui.

E se dopo tutta questa fatica, la vostra proposta non arriva, avete pensato alla possibilità di fare voi il grande passo?

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA