Istat: al Nord il matrimonio civile supera quello religioso

di Francesca Porta 

Secondo l'annuario dell'Istituto di Statistica sono sempre di più le coppie che scelgono il rito civile, soprattutto al Nord

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

Gli italiani si sposano di meno e si separano di più. Ad affermarlo è l'annuario statistico dell'Istat: secondo i dati raccolti, nel 2011 sono stati celebrati 208.702 matrimoni, quasi 9000 in meno rispetto al 2010. Il matrimonio religioso resta la scelta più diffusa (il 60,2% delle coppie si sposa in chiesa), ma i riti civili stanno aumentando: quest'anno i fidanzati che hanno scelto di dire "sì" davanti all'ufficiale di stato civile sono passate da 79mila a 83mila.

Al Nord il rito civile ha addirittura sorpassato quello religioso: il 51,7% delle coppie di fidanzati ha scelto di sposarsi in Comune, solo il 48,3% ha deciso per la chiesa. Al Centro i due riti si equivalgono: il rito civile è scelto dal 50,1% dei fidanzati, in leggero aumento rispetto a quello religioso. Nelle regioni meridionali, invece, il matrimonio in chiesa è ancora la scelta prevalente per il 76,3% delle coppie.

Per quanto riguarda i divorzi, invece, l'annuario statistico fotografa una leggera diminuzione: -0,5%. Nel 2011 i divorzi sono stati 54.160 a fronte dei 54.456 dell'anno precedente. Mentre scende il numero dei divorzi, però, aumenta quello delle separazioni: quest'anno sono state 88.191 contro le 85.945 del 2010 (+2,6%).

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA