Matrimonio, boom dei prestiti per sposarsi

di Simone Cosimi 

Un'indagine stima nel 41 per cento la crescita degli aiuti richiesti alle banche per confezionare il grande giorno proprio secondo i sogni di una vita, senza rinunciare ai propri desideri. In vetta la Campania, ma a chiedere di più sono i laziali

Simone Cosimi

Simone Cosimi

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Matrimonio, boom dei prestiti per sposarsi -
Corbis Images

Matrimonio, boom dei prestiti per sposarsi - Corbis Images

La voglia di sposarsi supera ogni difficoltà. Anche quelle, sempre più stringenti, legate alla crisi economica. Stando a un'indagine firmata dal Facile.it e Prestiti.it, infatti, sono aumentate del 41 per cento le coppie che chiedono un prestito per affrontare con più tranquillità, e soprattutto seguendo i desideri di una vita, il giorno del fatidico sì. Quando il ricordo, almeno quello, deve rimanere indelebile e unico per tutta la vita. Di più: delle 20mila richieste di prestiti presentati in Italia negli ultimi sei mesi e messe sotto la lente dai due portali, la percentuale di quelli finalizzati a matrimoni e cerimonie rappresenta il 2,4 per cento del totale nazionale.

Dall'abito al ricevimento passando per gli addobbi e il sempre più importante servizio video fotografico, ogni cosa dev'essere al proprio posto. Ma non sempre le risorse personali consentirebbero di accondiscendere ai propri sogni. Così, si va in banca. In vetta alla classifica delle regioni che chiedono di più c'è il Lazio: qui, i promessi sposi prendono presiti che si aggirano in media sui 12.570 euro. Cifra che, stando al commento del Codacons, spesso può toccare anche i 15mila euro. Non a caso l'8,9 per cento dei prestiti attivati dalle banche del territorio, soprattutto a Roma e provincia, è appunto legato al wedding day e a tutto quello che gli gira intorno. In particolare, soprattutto nella fascia 18-28 anni, per permettersi un viaggio di nozze indimenticabile. Come dar loro torto? Tornando a livello nazionale, una richiesta su sei arriva comunque dalla Campania (17 per cento del totale, per un matrimonio si fa di tutto) e dietro al Lazio, quanto agli importi, c'è la Calabria con 11.700 euro e la Puglia con 10.450 euro. E non manca chi sfrutta i finanziamenti.

"I prestiti per la luna di miele sono aumentanti del 25 per cento", ha commentato Andrea Costanzo, capo della Fiavet laziale. E ovviamente, cercare di mettere in pratica tutti i consigli per un matrimonio low-cost non sempre basta. Dalle bomboniere alle liste di nozze, si cerca di fare economia: sempre a Roma, secondo un focus della Federconsumatori, pare siano in crescita proprio le nozze a basso costo, optando per agriturismo oppure per la condivisione degli addobbi con un'altra coppia. Prima regione del Nord nella singolare classifica è il Veneto, con una richiesta media di 9.925 euro. Molto di meno in Liguria, Sardegna e nelle Marche, dove il tetto non supera i 6mila euro. Fra i più giovani, infine, ci sono gli umbri (30 anni), i marchigiani e i sardi (32 anni) mentre i più anziani sono i lombardi (37 anni), gli abruzzesi (39,5 anni) e i campani (40 anni).

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA