Torna Orticola, la mostra dedicata alla natura

di Francesca Favotto 

Dal 9 all'11 maggio, l'eccellenza florovivaistica italiana diventa una mostra, un laboratorio a cielo aperto, per tutti, grandi e piccini.

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

È tornata la primavera. E a Milano, da quasi vent'anni ormai, sboccia puntuale "Orticola", la mostra-mercato, quest'anno in programma dal 9 all'11 maggio ai Giardini Pubblici Indro Montanelli di Via Palestro. Un weekend dedicato alla natura in tutti i suoi colorati aspetti, a chi ha il pollice verde e anche a chi non lo ha!

Tantissimi i corsi da frequentare e le iniziative del Fuori Orticola cui partecipare, a partire dai tre laboratori firmati Condè Nast, realizzati in collaborazione con Mada Events: sabato 10 maggio dalle 12 alle 13, gli esperti di Vogue Sposa mostreranno come comporre il bouquet giusto per ogni occasione: dalla composizione per il gran giorno a quella da portare a un'amica o da mandare come ringraziamento il giorno dopo un invito; domenica 11 maggio alle 16 prenderà vita "Verdurarte", laboratorio ludico e didattico per fare interagire i bambini con la natura, in collaborazione con la redazione di Vogue Bambino; infine, novità di quest'anno, "Una tavola di primavera", per imparare a decorare la tavola con fantasia e ottenere un risultato naturale e raffinato, insieme alla redazione de "La cucina italiana".

Le altre novità di quest'anno? Il "Giardino della rosa italiana", un grande spazio dedicato alle rose italiane e ai loro ibridatori per riscoprire, valorizzare e divulgare questo patrimonio di cultura e di bellezza ancora "troppo poco" conosciuto; il giardino dei vivaisti: diciassette giardini installati con la collaborazione tra giovani paesaggisti e vivaisti specializzati che, con le piante di loro produzione, mostrano come realizzare un piccolo giardino e le buone associazioni tra le piante esposte; gli ingressi "verdi", allestiti dalle sapienti mani di vivaisti esperti e di paesaggisti creativi; l'OrticolaDesign Lab, una collaborazione tra Orticola e lo IED, che prevede un lavoro di ricerca e progettazione volto a ricreare in modo coordinato una nuova scenografia della mostra, sia nella coreografia espositiva sia nel percorso dei giardini e, allo stesso tempo, la volontà di sensibilizzare ed educare il cittadino a una maggiore conoscenza delle piante e del verde in genere.

Tante le iniziative anche all'interno di Fuori Orticola, inserita nella rassegna "Primavera di Milano", voluta e patrocinata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Milano. A partire da "Il viaggio alla scoperta dei tesori nascosti", in collaborazione con il Museo di Storia Naturale di Milano di Corso Venezia, una serie di visite guidate su prenotazione, alla scoperta dei tesori nascosti nei depositi della sezione Botanica del museo, a cura della dottoressa Mami Azuma, Direttore del Museo e un incontro, sabato 10 maggio nel pomeriggio, tutto dedicato alle rose del nostro paese e al mestiere di ibridatore dal titolo "Le rose italiane: ibridi e spontanee", al quale parteciperanno la professoressa Edda Lattanzi, dell'Università La Sapienza di Roma e massima autorità del settore, e Vittorio Barni, erede della famiglia di grandissimi rosaisti di Pistoia.

La collaborazione di Orticola quest'anno si espande anche con la Biblioteca Nazionale Braidense, ospitata nel Palazzo di Brera a Milano, dove nella Sala Maria Teresa, con ingresso libero, nelle mattine da lunedì 5 fino a sabato 10 maggio è visibile un'esposizione di libri e riviste dedicate alle piante e al giardinaggio dal titolo "1921 - 1984. Il giardinaggio scritto", dalla fondazione de "Il Giardino Fiorito", organo della Società Amici dei Fiori fino a "Gardenia", nata dall'intuizione e collaborazione tra Francesca Marzotto Caotorta e Giorgio Mondadori Editore.

Per maggiori informazioni: www.orticola.org

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA