Fotoreporter di nozze

di Marianna Peluso 

Protagonista dietro l'obiettivo, il fotografo Alberto Merisio racconta di sé, dei suoi scatti, delle foto e di tutto l'amore che c'è (ancora da narrare)

Marianna Peluso

Marianna Peluso

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

1- Alberto Merisio, professione fotografo. Quando, come e dove.

Sono passati un bel po' di anni: ho iniziato nel 1992 lavorando in uno studio fotografico di Bergamo e seguendo workshop di fotografia a Milano.

2- Cosa significa per te essere un fotografo?

Significa essere il narratore di una storia. Non essendo bravo con la parola, tanto da fare lo scrittore o l'attore teatrale, racconto storie tramite immagini, uno scatto dopo l'altro. Questo sì, mi riesce bene…

3- Per Henri Cartier-Bresson lo scatto era un unicum. E la tua filosofia di scatto, qual è?

"Cogliere l'attimo" come faceva lui significa riuscire a descrivere in una frazione di secondo una situazione molto più complessa e articolata. Io non seguo un'unica strada: colgo l'attimo nel caso dei matrimoni per descrivere la situazione, le persone e le emozioni in movimento, senza interferire nella festa, ma sono convinto che una bella immagine possa essere anche studiata a fondo: Ansel Adams parlerebbe del  concetto di "previsualizzazione" o di "vedere fotograficamente". Per ogni tipo di immagine, c'è un modo diverso per realizzarla. A ognuno la propria sensibilità.

4- Fotografare matrimoni è diverso da fotografare altri soggetti?

Certo. Fotografare un matrimonio è come essere un fotoreporter.

5- Perché il settore wedding?

Ho iniziato come fotografo di matrimoni e mi sono specializzato in questo settore. Poi c'è da dire una cosa fondamentale: consegnare un lavoro finito a un'azienda o a un professionista non dà la stessa soddisfazione che vedere la gioia di due sposi mentre sfogliano per la prima volta le pagine del loro album di nozze...

6- Perché una coppia di sposi dovrebbe scegliere te?

Rispondo in due tempi. È fondamentale scegliere un professionista perché un fotografo dilettante non potrebbe avere la conoscenza e la capacità tali da prevedere situazioni tipiche delle cerimonie: l'esperienza insegna a ottenere la massina resa in fotografia, fin dal primo click. Perché scegliere me? Realizzo reportage di nozze con la massima discrezione: non sottraggo a lungo gli sposi dai loro amici e parenti per foto in posa, ma ritraggo la loro felicità in corso d'opera. La fiducia però è indispensabile: per farmi conoscere meglio, organizzo un open day il 3-4 marzo, nel mio studio a Pedrengo (BG).

Per saperne di più:  www.albertomerisio.it

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA