Primavera, la stagione dei fiori!

di Valentina Marchese 

Nozze di primavera: affidatevi alle cromie e ai profumi dei fiori di stagione

Valentina Marchese

Valentina Marchese

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

La primavera propone una palette floreale che non ha eguali: orchidee, tulipani, peonie, rose, ortensie, dalie e fresie sono solo alcuni dei fiori tra cui potrete scegliere per le vostre nozze. E in qualunque modo decidiate di combinarli, il risultato sarà impalpabile, leggero e frizzante, come una pennellata di colore sul vostro sì. I fiori infatti sono molto di più che semplici elementi decorativi; danno carattere, eleganza e stile alla cerimonia. Scegliere tra le innumerevoli varietà di stagione, inoltre, vi aiuterà a non sforare il budget.

Ma parliamo del bouquet, l'accessorio per eccellenza. La tenuta è fondamentale e deve essere scelto con molta cura. I giacinti, ad esempio, durano a lungo e se abbinati a fiori più piccoli, come il pisello odoroso o la lavanda inglese danno vita ad un mix bello e lussureggiante. Le tendenze 2012 lo vogliono piccolo e compatto, rigorosamente en pendent con il carattere e l'abito della sposa. Il bouquet infatti dovrebbe essere sempre scelto in un secondo momento, portando con sé uno schizzo della mise e un campione della sua stoffa.

Se vi sposate in una chiesa importante, tradizionale e con cerimonia classica, scegliete un addobbo simmetrico, di forte impatto e composto da fiori corposi come le peonie, le rose, il lilium o le ortensie. Via libera ai tessuti importanti per le panche, per la passatoia e per i pouf degli sposi. Al contrario, una cerimonia all'insegna della semplicità, celebrata in una chiesa moderna, richiama una composizione floreale asimmetrica e semplice, in cui spiccano margherite, narcisi o lisianthus. La luce calda delle candele, allineate lungo tutta la navata, regaleranno un'atmosfera indimenticabile. Il consiglio comunque è quello di scegliere con cura gli addobbi floreali, dato che saranno in primo piano durante tutta funzione religiosa. Se avete dubbi o perplessità rivolgete tutte le domande necessarie al vostro fiorista di fiducia o ad un flower designer, maestro nelle architetture floreali.

Chi dice che una cerimonia in comune può essere meno elegante e solenne di quella celebrata in chiesa? Basta scegliere gli accorgimenti giusti e tutto si tingerà dell'atmosfera che desiderate. Posto che le cerimonie civili sono brevi, e la scenografia floreale dovrà essere posizionata e tolta in fretta, studiate qualcosa di pratico, ma d'effetto. Come dei vasi o teche in cristallo per i fiori. A completare il tutto, come sempre, tante candele! Se vi sposate all'aperto - e la stagione dovrebbe permetterlo! - allestite una passatoia in prato naturale e spargete petali ovunque. Il risultato sarà strepitoso.

Ultimo step, il ricevimento. Qui non avete limiti o restrizioni, potete abbinare la semplicità del rito civile all'eleganza di un ricevimento in villa classica, esaltando però la bellezza del luogo con composizioni floreali che lo mettano in risalto. Oppure potete semplicemente restare in linea con il mood dell'intero matrimonio, che può essere elegante, country o moderna. In tal caso un ricevimento classico richiama a sé composizioni di rose, peonie o gladioli, mentre un ambiente moderno ispira l'eleganza delle orchidee, dei fiori di loto e delle peonie. E per un ricevimento country? Tanta lavanda, fiori di campo o bulbi. Ma l'importante è - come sempre - non lasciare nulla al caso!

DA STYLE.IT

  • Sposa

    Grenada, il reportage: prove tecniche di luna di miele

    Un'isola piccola sperduta nel Mar dei Caraibi, un resort cinque stelle lusso studiato apposta per le coppie, io e lui inviati per vivere l'esperienza della luna di miele in anteprima: ecco il nostro reportage.

  • Sposa

    Grenada, l'isola del romanticismo

    Grenada è una piccola isola delle Antille, soprannominata “isola delle spezie”. Ma da qualche anno qui Sandals Resorts ha aperto il suo quattordicesimo indirizzo, il Sandals La Source, incantevole meta per chi desidera una luna di miele indimenticabile o addirittura, sposarsi direttamente sulla spiaggia, senza troppe preoccupazioni. Conosciamo più da vicino questa realtà.

  • Sposa

    Michela + Gennaro: matrimonio al tramonto!

    Alle volte, essere fuori dal coro significa fare le scelte meno scontate, quelle che nessuno mai farebbe: come Michela e Gennaro che per il loro matrimonio hanno rifiutato di... Scopritelo qui!

  • Sposa

    Lara + Fabio: matrimonio in tandem!

    Regola numero uno: divertirsi e che tutto fosse il più naturale possibile! Così hanno voluto il loro matrimonio Lara e Fabio e così l'hanno realizzato: una festa indimenticabile, immersa nelle colline del Monferrato. Sbirciate qui!

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA