L'ABC del matrimonio

di Francesca Favotto 

Vi state per sposare e non sapete da dove cominciare o dove sbattere la testa, per le troppe cose da fare? Bene, basta crisi isteriche! Imparate con noi l'alfabeto del matrimonio e vi accorgerete che sposarsi non è mai stato così facile!

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Il matrimonio è una cosa meravigliosa, parafrasando il titolo del film di Henry King, ma assai complicata da organizzare, in particolar modo se si è da sole a pensare a tutto, perché il vostro futuro marito se ne lava le mani con la diplomatica frase: "Amore, fai tu, a me va sempre bene!" e se si vogliono fare le cose in grande e per bene (del resto ci si sposa una sola volta nella vita, giusto?). Vestito, ristorante, bomboniere… Aiuto, da che parte si comincia? Cosa manca da prenotare? L'esaurimento nervoso potrebbe essere dietro l'angolo e noi non vogliamo assolutamente che le nostre future sposine arrivino all'altare con i capelli bianchi e l'espressione tirata. Per questo, abbiamo pensato a una sorta di miniguida, dei consigli in pillole - per la precisione 21, come le lettere dell'alfabeto - per avere sempre a portata di mano la soluzione a ogni piccolo problema e aiutarvi a non perdere la bussola nel viaggio verso la felicità. Pronte ad arrivare alla meta? Via!

A come Accessori: Tenendo sempre presente la regola 'Less is more', ovvero la semplicità come punto d'arrivo, quest'anno la moda bridal vede trionfare il vintage in ogni sua sfaccettatura. Veli, velette, cappellini, guanti in tulle o in pizzo, ombrellini e copri spalle: il passato sembra tornare prepotentemente alla ribalta. Ma occhio: ogni accessorio dovrà rispettare lo stile dell'abito, della cerimonia e il vostro gusto personale!

B come Bomboniere: Sono il vostro modo di lasciare un ricordo di voi e della vostra felicità a chi l'ha condivisa nel giorno più bello. Quindi, via libera alla fantasia… per una bomboniera che davvero parli di voi e si faccia ammirare. Ricordatevi di consegnarla al termine del ricevimento, al momento dei saluti. Consiglio pratico: pensate ad un tavolo apposta per loro, vicino all'uscita.

C come Cane: Invitato speciale a molti matrimoni ormai, il vostro cagnolino può partecipare al vostro Sì, solo ad alcune condizioni: se è un animale tranquillo, educato, che risponde ai richiami e soprattutto, se ben sopporta la gente e la confusione. Altrimenti, molto meglio lasciarlo a casa: il vostro matrimonio potrebbe diventare una tortura per lui… oltre che per vostro marito!

D come Diamante: Dal diamante alla fede, ecco i simboli di una storia d'amore. Vero status symbol, l'anello di fidanzamento racconta il vostro futuro senza bisogno di parole. Quello per antonomasia è il solitario, un diamante taglio brillante montato in platino, ma qualsiasi pietra andrà bene, purché rispecchi la personalità e i gusti di chi lo riceve. Per non parlare della fatidica proposta: via libera alla fantasia! Unico imperativo: che lei rimanga a bocca aperta e dica 'Sì'!

E come Ecosostenibile: Un matrimonio eco-friendly? Si può! Per tutti gli sposi eco-chic, ecco un paio di dritte per nozze belle e… buone per l'ambiente: per lei, abito da sposa in materiali organici o bio; come location del matrimonio, sceglietene una non troppo lontana dal luogo della cerimonia e possibilmente, raggiungibile a piedi; sinceratevi che il menu sia a base di prodotti a km zero e che le decorazioni floreali privilegino fiori di stagione e raccolti in loco. Per le bomboniere, preferite pensieri utili o realizzati da Onlus equo-solidali, per donare un po' della vostra gioia a chi è meno fortunato.

F come Fiori: Elemento fondamentale dell'intera giornata, donano colore e armonia all'evento. Oltre al bouquet, che però è territorio esclusivo della sposa, da scegliere sulla base dei suoi gusti e del vestito, vi sono anche le decorazioni floreali, che dovranno seguire il fil rouge dell'intero matrimonio e valorizzarne ogni singolo momento. Per questo, affidatevi a un bravo flower designer che abbia capito le vostre intenzioni e vi aiuti a realizzare i vostri desideri.

G come Grazie: Ringraziare chi ha partecipato alla vostra gioia è d'obbligo. Ma come fare per raggiungerli tutti? Quando consegnate le bomboniere, potete dare anche un semplice bigliettino di ringraziamento. Altrimenti, una volta tornati dal viaggio di nozze, procedete con la classica busta o con una telefonata, magari per le persone a voi più care. Consiglio pratico: fate una lista, per essere sicuri di non dimenticare nessuno!

H come Honeymoon: Finalmente la luna di miele è arrivata! Per qualche settimana non ci saranno parenti, amici, telefonate, stress… solo voi due e tanto amore. Le mete più gettonate per quest'anno? Australia e Isole Fiji o Isole Cook, Seychelles o il classico coast to coast negli Stati Uniti sono sempre in cima alla classifica, ma si sta diffondendo la tendenza al viaggio eco-friendly o di solidarietà, per sostenere progetti in aiuto delle popolazioni più povere.

I come Invitati: Sembra la parte più semplice. E invece, stilare la lista degli invitati potrebbe diventare l'argomento protagonista di dispute in famiglia. Oltre a tener conto del numero, sulla base del quale vanno scelti la location e i servizi da offrire, seguite soprattutto il vostro cuore. Si tratta del vostro giorno più bello, non di un incontro istituzionale… o no?

L come Location: Qui è dove esploderà la festa, quindi sceglietela bene in base ai vostri desideri e allo stile della cerimonia. Volete una cena placè, elegante e raffinata? Allora andrà bene una villa d'epoca, circondata da un bel giardino all'italiana. Desiderate un ricevimento all'insegna della buona cucina e della natura? Allora non potrete che scegliere un agriturismo. Le cornici giuste per rendere speciali le vostre nozze sono numerose… E voi, di che favola siete?

M come Musica: Vi accompagnerà durante la cerimonia e il ricevimento. Fondamentale, quindi, sceglierla bene e soprattutto che accontenti tutti: voi, durante il vostro 'Sì' e gli invitati, nelle danze che si scateneranno dopo il ricevimento. Qualche consiglio? Organo e coro o arpa e violino durante la cerimonia e al ricevimento, voce, pianoforte e sax o un più moderno dj set.

N come Nero: Il nero non è più un tabù per quanto riguarda l'abito da sposa. Sono sempre di più gli atelier e le maison che propongono questo colore, all'apparenza fuori luogo, nelle loro collezioni. Chi lo sceglie? Una sposa anticonformista, che non ha paura di osare e che vuole stupire chi la ammira.

O come Ohmm: Ovvero relax! Qualche giorno prima delle nozze, prendetevi una pausa e staccate da tutto e tutti: andate alla Spa con le amiche, fatevi fare un messaggio, scappate in una baita tra i monti… Insomma, fate quello che volete, basta che vi faccia ritrovare il benessere, la pace e… vi spiani qualche ruga da stress!

P come Partecipazioni: È il primo annuncio ufficiale, quello con cui convocate gli invitati alla vostra festa. Anche qui c'è molta libertà di scegliere quella che più vi si addice, l'importante che rispecchi voi e lo stile del matrimonio, ça va sans dire! Altra regola: semplicità e sobrietà, premiano sempre.

Q come Quanto costa?: Sappiamo che quando si parla d'amore, è brutto parlare anche di soldi, ma visti i tempi che corrono, vi consigliamo di prestare molta attenzione all'aspetto economico. Utile è avere una lista delle cose da fare, con a fianco la cifra che più o meno si intende spendere, per non perdere di vista le uscite e… rischiare di sforare dal budget!

R come Ricevimento: Parola d'ordine: qualità. Che sia una cena a buffet o un banchetto, sono passati di moda ormai i tempi in cui ci si alzava da tavola solo dopo venti portate e sette ore! Quindi, mai trattenere gli ospiti a tavola per più di tre ore, organizzare il menu in poche portate e prevedere delle alternative per chi dovesse soffrire di allergie o intolleranza alimentari.

S come Scarpe: Meritano un capitolo a parte. Croce e delizia di ogni donna e sposa, anche le scarpe, come il vestito, devono intonarsi oltre che all'abito, anche alle esigenze della ragazza. Quindi, non osate un tacco 12 solo perché va di moda o slancia, se non ne avete mai portato uno in vita vostra! Sì al cambio con ballerina flat, dopo la cerimonia… perché una sposa con il mal di piedi non esiste al mondo!

T come Testimoni: Anche qui, come per gli invitati, la scelta potrebbe rivelarsi ardua. C'è chi ha già le idee chiare in merito e chi invece si fa assalire da mille dubbi. Un consiglio? Seguite il vostro cuore: il testimone dev'essere una persona davvero importante, che ha lasciato un segno nella vostra vita. Basatevi su questo.

U come Unico: Il matrimonio capita una sola volta nella vita (o almeno, dovrebbe…). Siate felici, radiose, divertitevi, godetevi la giornata e non pensate a nient'altro che alla vostra felicità. Se siete in ansia per la buona riuscita dell'evento, affidatevi a una wedding planner: lei gestirà il tutto e voi non dovrete preoccuparvi di nulla.

V come Vestito: Anche il vestito merita uno spazio tutto suo. C'è chi lo sogna sin da bambina e chi invece appena lo vede in atelier se ne innamora. Il vestito sarà il vostro biglietto da visita quel giorno, parlerà di voi e dei vostri sogni. Sceglietelo con cura, non seguendo le tendenze, ma la vostra pancia. E siate impietose allo specchio: ogni singolo difetto dovrà essere rimediato, perché possiate essere splendide quel giorno.

Z come Zodiaco: C'è chi non ci crede e chi invece, ci basa tutte le sue scelte. Zodiaco e oroscopo: verità o invenzione? Bhè, prima di sposarvi, dare un'occhiatina alle affinità di coppia e vedere se lo zodiaco benedice la vostra unione male non fa. Salvo buttare all'aria tutto il matrimonio, se tra i vostri segni zodiacali c'è solo una stellina!

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

  • News

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA