Immagine di nozze, d'effetto e di altre storie

di Marianna Peluso 

Partecipazioni, inviti, allestimenti, album e libretti rilegati a mano. Ara Marvin ci racconta com'è importante disegnare un matrimonio coerente. Dal primo schizzo fino al top cake.

Marianna Peluso

Marianna Peluso

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Non si parla di matrimonio a partire dall'arrivo della sposa in chiesa e tantomeno dal momento del sì. Tutto ha inizio da lì: dalle partecipazioni e dagli inviti. Prima notifica di amore in corso, quel semplice cartoncino da consegnare a mano o da spedire per posta detta un preciso segnale su come sarà lo stile di tutto il matrimonio. C'è chi, di questa coerenza, ne ha fatto una professione. «Sono una wedding designer» spiega Arabella Marsili, in arte Ara Marvin, titolare del marchio Caratterino «ma non scambiatemi per una wedding planner».

Disegna la grafica e lo stile del matrimonio, sceglie i colori, le texture, allestisce location. Tutto perfettamente in armonia con le richieste degli sposi, con l'orario del ricevimento e con il tema centrale delle nozze. Il suo scopo è far tornare ogni singola sfumatura: quasi una questione semiotica. Se si sceglie uno stile shabby, le partecipazioni, gli inviti, i segnaposto, i biglietti post-cerimonia, i menù e i tableaux mariage saranno interpretati in quell'ottica. Tutto perfettamente allineato, dalla scelta della carta alla realizzazione del top cake. Idem se si tratta di un matrimonio romantico, metropolitano o minimal chic.

«Non bisogna pensare che affidarsi a un wedding designer significhi chissà quale alto costo: bisogna imporsi un budget. Una volta stabilito, ci si muove in quel range» specifica Ara, «io non ho un catalogo di riferimento da cui si può scegliere un modello da replicare: ogni volta studio grafica e immagine coordinata daccapo. Qualcosa di unico insomma, proprio come ogni storia d'amore».

Realizzazioni semplici o elaborate, a discrezione degli sposi, «quel che conta non è la complessità del disegno: piuttosto è importante sapere che si possono ottenere ottimi risultati anche con grafica e carta semplice».

La carta, proprio lei, ultima chiamata in causa, indispensabile protagonista della sua professione. «Adoro la sensazione tattile della carta tra le dita. Ho seguito un corso di legatoria proprio per saperne di più, per lavorarla e per offrire un servizio aggiuntivo alle coppie che si rivolgono a me»: libretti rilegati con ago e filo, uno alla volta, guest book e libri ricoperti di carta e rivestiti di tessuto. Ovviamente tutto fatto a mano.

Per saperne di più su Ara Marvin:

www.caratterino.com

www.checaratterino.blogspot.it

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA