Dieci cose da fare immediatamente se lui vi chiede la mano

di Francesca Favotto 

Ok, ci siamo. Lui è in ginocchio davanti a voi e le vostre gambe stanno facendo giacomo giacomo dall'emozione, la salivazione è a zero e gli occhi stanno per diventare lucidi: lui sta per chiedervi di sposarlo. Cosa fare negli attimi che seguono? Ecco un piccolo vademecum per non farsi cogliere impreparate… al momento del "Sì, lo voglio!".ano, a partire da… adesso!

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Siete al ristorante, uno di quelli elegantissimi, dove il cameriere vi rabbocca di continuo il bicchiere con dell'ottimo vino e la musica è suonata dal vivo al pianoforte. Voi state per ordinare il dolce, quand'ecco che il vostro compagno sfila dalla giacca un piccolo pacchetto dalla forma cubica, si mette in ginocchio, apre la scatolina, pronuncia le fatidiche parole e voi…

Rewind. Siete a Parigi. State passeggiando per la città, quando lui vi propone di salire sulla Tour Eiffel. Senza sospettare di nulla, voi acconsentite e una volta su in cima, ecco che si mette in ginocchio, estrae la famosa scatolina dalla giacca e come nei più bei film, vi chiede in sposa.

Qualunque sia il copione - e ce ne sono a centinaia, dipende dalla fantasia del vostro compagno - voi avete appena ricevuto la tanto attesa proposta di matrimonio e quindi, siete a un passo dal paradiso. Ma… cosa fare non appena sentite le paroline magiche "Vuoi sposarmi?"? Ecco un piccolo vademecum, dieci cose da fare immediatamente se lui vi chiede la mano.

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime