Matrimoni alternativi:
ecco a voi
il wedding pic-nic!

di Francesca Favotto 

Se avete sempre sognato un matrimonio divertente e rilassato, libero dai rigidi schemi imposti dalla tradizione, allora il wedding picnic fa al caso vostro: niente ricevimento al chiuso in un ristorante, ma un'allegra scampagnata tra natura e farfalle. Eco-chic!

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

Nell'immaginario collettivo, il matrimonio equivale a una giornata molto lunga, durante la quale si deve stare imbalsamati in abiti troppo formali e ci si deve armare di pazienza per riuscire a stare a tavola per ore e ore. Risultato: un giorno di festa che si trasforma in una tortura o peggio, in un sacrificio da sopportare. Se state organizzando il vostro e volete risparmiare agli invitati e a voi stessi tutto questo, sappiate che la musica è cambiata: oggi esistono tanti modi di festeggiare, in maniera più spensierata e disinvolta, ma senza rinunciare a quel tocco di eleganza tipico di una festa di nozze.

Per esempio, avete mai pensato di portare amici e parenti in mezzo a un bel prato verde per un wedding picnic, stile quadro 'Le déjeuner sur l'herbe' di Manet? Una soluzione non solo originale ed eco-friendly, ma anche economica, considerato che permette di ridurre notevolmente i costi, fino al 50% rispetto ad un matrimonio tradizionale. Se non sapete da che parte cominciare, seguite passo passo il nostro vademecum, per organizzare un perfetto wedding party… country chic. Avete preso carta e penna per prendere appunti? Allora, pronte… via!

ABITO: Che la cerimonia sia in chiesa o in comune e poi vi spostiate alla location del ricevimento o che avvenga direttamente 'a piedi nudi nel parco', dovete prevedere un abito comodo, che vi permetta di muovervi agilmente nel prato, di abbassarvi per sedervi e poi di alzarvi in tutta tranquillità. Quindi, via libera a gonne scivolate in tessuti leggeri e freschi, come chiffon di seta o tulle e corpetti decorati con applicazioni floreali, un richiamo alla natura. Se preferite lasciare scoperte le gambe, ok all' abito corto, ma attenzione alle gonne a tubino, scomode per muoversi in libertà. Ai piedi, perfette un paio di spuntate con il tacco se la cerimonia è in chiesa; se invece si tiene direttamente nella location del picnic, allora preferite un paio di pianelle o ballerine in nuance con l'abito o meglio ancora a piedi nudi, in pieno hippy style. Per lui, l'atmosfera informale lo permette, quindi via libera a un completo giacca - pantaloni, ma abbinato a un gilet scanzonato e ad un paio di All Star colorate.

LOCATION: Dal parco di una villa privata fino a quello cittadino, ma anche nella tenuta di famiglia o in riva al mare: tanti sono i luoghi che si prestano a un picnic di nozze, basta che siano ampi spazi, all'aria aperta e circondati dalla natura.

RICEVIMENTO: Basta davvero poco per dare alla festa un'atmosfera rilassata e bucolica: stendere qualche plaid scozzese o delle candide tovaglie di lino e poi apparecchiarle con vasetti pieni di fiori di campo e piccoli cestini di vimini come segnaposto. Sparsi qua e là, molti cuscini e per gli invitati più agé, dei pouf su cui sedersi o i tipici tavolini in ferro battuto con le loro seggioline, magari all'ombra di qualche albero secolare. Chi invece preferisce l'alternativa della grande tavolata in compagnia per poter mangiare seduti, si possono preparare dei lunghi tavoli sull'erba da apparecchiare con tovaglie di lino e argenteria vintage. Per un'atmosfera da Alice nel Paese delle Meraviglie.

MENU: Niente portate troppo strutturate, ma tanti cestini pieni di leccornie pronte da mangiare: quiche al formaggio o agli spinaci, tramezzini farciti, verdura in pinzimonio, e ancora timballo di riso o tabulè di verdure. Come dolce, oltre a mini wedding cake, tanti cupcake decorati e crostatine alla frutta. Se si vuole invece mangiare qualcosa di più sostanzioso, ma sempre in un'atmosfera rilassata e informale, perché non allestire un barbecue party? Con l'ausilio di uno chef, potrete servire mini hamburger, spiedini di carne, costine, dell'ottima tagliata, ma anche verdure e pesce, il tutto seguito da una sfiziosa assiette di formaggi.

FIORI: Simili alle rose, ma meno impegnative, le peonie daranno volume e colore a un bouquet fresco ma raffinato. Per il ricevimento essendo già in un contesto naturale, non ci sarà bisogno di grandi allestimenti floreali, ma qualche vasetto di vetro, tipo quelli delle conserve o delle marmellate, con dei mazzolini di fiori di campo, di erbe aromatiche o di lavanda, sparsi qua e là sui plaid o sui tavolini, non possono che contribuire a rendere il tutto ancora più country chic.

MUSICA: Per quest'occasione, sarà perfetto un quartetto jazz o un trio di voce, chitarra e tastiera, per riproporre i grandi classici della musica leggera, come Ella Fitzgerald, Frank Sinatra, Cole Porter e Michael Bublè. Per atmosfere rilassate e soffuse, ma di gran classe.

VEDI ANCHE

> BRUNCH DI NOZZE: PERCHE' NO? > SPOSARSI DI MATTINA > SPOSARSI DI POMERIGGIO > SPOSARSI DI SERA

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA