I più grandi matrimoni
di tutti i tempi:
Raimondo Vianello e
Sandra Mondaini

di Francesca Favotto 

Irresistibili, inseparabili, inossidabili: un'unione che ha saputo resistere agli urti della vita, quella tra Raimondo e Sandra, una delle coppie più amate del piccolo schermo. Tra una battuta e una cotoletta, ecco qui una delle storie d'amore più emozionanti del mondo dello spettacolo, da leggere tutta d'un fiato.

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
1/

Insieme hanno vissuto e insieme se ne sono andati. Prima lui, gentleman della televisione italiana, dalla battuta sagace e dall'ironia educata; poi lei, sua 'spalla' nella vita come nel lavoro, uno scricciolo di donna, divertente e spigliata, uno 'sbirulino'. Così erano Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, coppia inossidabile nella vita e in tv, legati a doppio filo da un amore vero e sincero. Lei, seppur di fianco a lui sparisse per via della sua figura minuta, non viveva mai nell'ombra del marito, anzi: la simpatia di Raimondo non sarebbe mai potuta emergere senza i continui battibecchi con Sandra, mai inscenati davvero, nemmeno davanti alla macchina da presa, ma sempre e comunque spontanei, reali, uno spaccato di vita vissuta, di un amore perfetto, proprio come erano loro due insieme.

Non fu amore a prima vista però. Sandra e Raimondo si conoscono nel 1958, lei è una soubrette della compagnia di Erminio Macario, lui è già discretamente famoso: li presenta Ugo Tognazzi, con cui Vianello lavora già da tempo, ma non scocca la scintilla, anche perché entrambi fidanzati, lei con Giuseppe Pederico, un produttore di Caroselli e lui con una ballerina. Galeotto fu un pranzo in trattoria con l'amico Gino Bramieri. Lui si gira verso la Sandrina - come la chiamava affettuosamente Raimondo - e le dice: "Ma lo sai che sono innamorato di te?". Lei che non sapeva mai quando lui fosse serio e quando no, gli risponde: "Vai a farti benedire". Tra una cotoletta e una battuta, la frittata era fatta però: tanto bastò per farli decidere di lasciare i rispettivi compagni, l'uno all'insaputa dell'altra, e di fidanzarsi. Tre anni scanzonati, in cui lui faceva la fatidica proposta la sera e la mattina se la scordava. Finché Sandra, ormai trentenne (a quei tempi lei era già considerata 'zitella'), decide di fuggire da Roma e tornare da sua madre a Milano. Lui capisce l'aut aut, s'impaurisce, la chiama e le dice: "Ci sposiamo, ho già la data: 28 maggio".

Finalmente, nel 1962, convolano a nozze a Roma: Ugo Tognazzi, cupido della coppia, fa da testimone allo sposo e un giovane ma ancora sconosciuto Maurizio Costanzo fa da cronista all'evento.

Quarantotto anni di matrimonio, fatti di momenti belli e di successi, come i divertenti sketch in tv, stelle di una carriera di coppia luminosa o la sit-com 'Casa Vianello', con cui hanno conquistato definitivamente il grande pubblico, ma anche di momenti brutti, come la malattia, che non ha risparmiato né Raimondo né Sandra. Momenti duri, devastanti, che solo un grande amore unito alla voglia di vivere e all'ironia hanno saputo spazzare via: "Non abbiamo mai smesso di ridere, è il segreto per stare bene insieme: noi ridevamo delle stesse cose", era solita dire Sandra.

Nella primavera del 2010, Raimondo lascia per sempre la sua Sandrina, ma è un distacco che dura poco: dopo soli cinque mesi, lei lo raggiunge, distrutta dal dolore della perdita del marito. Lei che senza di lui non ci sapeva stare. Lui che aveva bisogno di lei per esistere. Loro che insieme erano tutto, da soli forse sarebbero stati niente.

DA STYLE.IT

  • News

    Family every Day, il web risponde al Family Day

    Family every Day, il web risponde al Family Day

  • News

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

    Bansky, nuova opera dedicata ai "miserabili" di Calais

  • News

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

    Asterix e Obelix contro il terrorismo #JeSuisParis

  • News

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

    Parigi, è il giorno dell'omaggio alle vittime

Iscriviti adesso alla newsletter settimanale di SPOSA