Wedding cake: e tu di che torta nuziale sei?

di Francesca Favotto 

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

<<>0
0/

Durante un matrimonio la vera protagonista, si sa, è la sposa (non ce ne vogliano gli uomini!), ma oltre a lei c'è un'altra presenza che richiama l'attenzione degli invitati come api al miele: la wedding cake. Vuoi per il tradizionale momento del taglio della torta, da celebrare tutti insieme, vuoi per la curiosità di vedere come l'hanno scelta gli sposi, la torta nuziale - seppure per un momento circoscritto - è sotto agli occhi e sulla (nella) bocca di tutti.

Saint-Honorè, Chantilly, crostata di frutta, ultimamente si è diffusa anche in Italia la moda della torta a più piani, nata alla fine dell'Ottocento nei paesi anglosassoni. La cosiddetta "wedding cake" è caratterizzata da una serie di cubi o di cilindri disposti a piramide, in modo da dare un'immagine più compatta, decorati con festoni di nastri, fiori e foglie dall'effetto neoclassico o rinascimentale. Esistono anche quelle quadrate o tonde a un solo piano, ma per fare scena devono essere di grandi dimensioni e raggiungere anche un metro di lato o di diametro. Queste sono le classiche: c'è chi poi personalizza, richiedendo torte formate con le iniziali degli sposi oppure che riproducono un fiore, un cuore, una colomba, o ancora le fedi intrecciate.
Per non parlare delle decorazioni: oltre alla glassa bianca o colorata, c'è chi preferisce farla ricoprire da una cascata di fiori freschi o in pasta di zucchero, chi da coloratissima frutta, da scegliere in base alla stagione, chi invece adora i cupcakes o i bignè e quindi sceglie la torre composta da queste miniprelibatezze.

Un'idea per lui: si sta diffondendo nei Paesi anglosassoni l'usanza della torta dello sposo, ovvero un secondo dolce che viene presentato insieme a quello nuziale - generalmente la ricetta è più ricca, spesso a base di cioccolato - e viene tagliato in piccole parti, confezionato in pacchettini e lasciato agli invitati come ricordo della giornata. Preparatevi, presto sbarcherà anche in Italia!