Musica al matrimonio: dalla marcia nuziale ai balli in pista!

di Francesca Favotto 

Al matrimonio la musica non può certo mancare: sia durante la cerimonia che poi al ricevimento, i momenti clou vanno fissati nella memoria con un bel brano musicale. Ma quali scegliere? Ecco qualche consiglio mirato, dalla marcia nuziale alla dance hall!

Francesca Favotto

Francesca Favotto

ContributorScopri di piùLeggi tutti

Tutta la nostra vita, se ci pensate bene, è scandita dalla musica: quando ci siamo innamorate, quando ci siamo laureate, quando lo abbiamo baciato per la prima volta... ognuna di queste volte, in sottofondo o nella nostra testa, c'era un brano, destinato ad accompagnarci per sempre e a ricordarci sempre quell'attimo. Perché la musica è parte di noi e rende solenni i momenti più importanti: così dev'essere anche per il matrimonio. Infatti, un aspetto che non dev'essere sottovalutato è proprio quello musicale: che sia durante la cerimonia o il ricevimento, sono vietati scivoloni sulle sette note. Ecco allora una piccola guida per fare la scelta giusta, suddivisa per momenti topici e tipologia di cerimonia: buon ascolto!

Entrata in chiesa: Da sempre, l'entrata della sposa lungo la navata centrale, a braccetto con il padre, è accompagnata da alcuni classici: la marcia nuziale di Mendelssohn e Wagner in apertura, mentre in chiusura, quando gli sposi percorrono la navata centrale per l'uscita dalla chiesa, una valida alternativa all'ingresso potrebbe essere il 'Canone in D' di Johann Pachelbel, sempre più richiesto. Volevate un matrimonio un po' più rock e sbarazzino? Fate accompagnare il coro da piano e chitarra elettrica: entrare in chiesa sul riff della marcia nuziale non ha davvero prezzo (ricordatevi però di avvisare il prete!).

Rito religioso: In chiesa non si può esagerare, quindi la classica accoppiata organo più coro o voce solista è sempre perfetta, oppure in alternativa, il duetto arpa e violino. Per quanto riguarda i brani, invece, qualche consiglio in base al momento: all'offertorio, un brano molto indicato è 'Dolce sentire', altrimenti detto'Fratello sole sorella luna', mentre alla Comunione, un classico è l''Ave Maria' di Schubert. Al momento finale, invece, durante le firme o l'uscita di chiesa degli invitati, quando c'è più libertà, via libera a brani celebri della musica leggera, come 'What a wonderful world' di Louis Armstrong o 'Moon river' di Frank Sinatra, previo accordo sempre con il parroco.

Rito civile: Ci sono molti meno vincoli da rispettare. Potete proporre qualche canzone che vi ha accompagnato durante la vostra storia d'amore o qualche lento romantico. Qualche esempio?'Kissing you' di Des'ree o 'Everybody's free' di Quindon Tarver, dalla colonna sonora del film'Romeo + Juliet', girata da Baz Luhrmann nel 1996. Molto forte vanno anche i nostri cantautori italiani, come'La cura' di Franco Battiato, 'Mentre dormi' di Max Gazzè o 'A te' di Jovanotti.

Ricevimento: È ora di scatenarsi, ma con qualche accorgimento per far sì che la musica non diventi da piacevole intrattenimento a fastidioso baccano. Durante l'aperitivo, il pranzo o la cena, la musica dev'essere un sottofondo leggero, che consenta ai commensali di chiacchierare senza alzare la voce. Finito il pranzo o la cena, si può alzare il volume! Per il primo ballo della coppia, sì alla vostra canzone di coppia preferita, mentre per i balli in pista, fate attenzione a scegliere brani di tutti i tipi, per accontentare tutti i vostri invitati. Un'idea originale per coinvolgere i vostri amici? Inviate loro una mail qualche settimana prima del matrimonio, chiedendo di segnalare quattro o cinque brani che vorrebbero ballare. Un pensiero gentile per farli sentire partecipi della vostra festa… e un pensiero in meno per voi, nell'organizzazione del vostro matrimonio!

Leggete anche >La colonna sonora per il giorno del sì

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà

    Nichi Vendola e il suo compagno sono diventati papà