The Help domina le nomination alle statuette 'pre-Oscar'

di Laura Frigerio 

Il film tutto al femminile guida le candidature ai premi del sindacato degli attori, che solitamente danno qualche indizio sui possibili Academy Awards

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

<<>0
1/

Sono state annunciate a Los Angeles le nomination per gli Screen Actors Guild Awards, premi che ogni anno il sindacato degli attori assegna ai suoi componenti che si sono distinti per le migliori interpretazioni, sia su grande che su piccolo schermo.

Quest'anno la 'battaglia' più interessante è quella 'in rosa', dominata dalle attrici di The Help. Il film tutto al femminile, su temi come la condizione delle donne e la questione razziale nella società americana Anni Sessanta, vanta due nomination per le migliori non protagoniste (Jessica Chastain e Octavia Spencer), una per l'interprete principale (Viola Davis) e una per l'intero cast.
Il gruppo di talentuose outsider rivaleggerà con dive del calibro di Glenn Close, Meryl Streep, Tilda SwintonMichelle Williams nella categoria riservata ai ruoli primari e con Bérénice Bejo, Melissa McCarthy e Janet McTeer in quella per quelli secondari.

In campo maschile la competizione coinvolge alcuni dei maggiori sex symbol del cinema: George Clooney, Leonardo Di Caprio e Brad Pitt dovranno vedersela con due new entry come Demian Bichir e Jean Dujardin nella categoria 'miglior attore protagonista'. In lizza tra i 'non protagonisti', invece, troviamo Kenneth Branagh, Armie Hammer, Jonah Hill, Nick Nolte e Christopher Plummer.

Si tratta di quattro cinquine da osservare con grande attenzione perché potrebbero darci già qualche indicazione sugli Oscar: negli ultimi sette anni, infatti, il vincitore del The Actor (così si chiama il premio al 'miglior interprete') ha poi ritirato anche l'Academy Award.

La cerimonia dei SAG si terrà il prossimo 29 gennaio. Che vinca il migliore!

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it