E ora dove andiamo?...a ritmo di musica

di Laura Frigerio 

Nadine Labaki racconta il suo film, tra drammi, sorrisi e musica, composta 'in famiglia'

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

Dopo il grande successo di Caramel, l'affascinante regista nonché attrice libanese Nadine Labaki torna sul grande schermo con un nuovo film dal titolo E ora dove andiamo?, vincitore del Cadillac People's Choice Award al Toronto Film Festival.

Al centro la storia di un villaggio in cui le donne se ne inventano di tutti i colori pur di evitare il ripetersi degli scontri tra cristiani e musulmani, che già avevano insanguinato le loro strade.
Su uno sfondo drammatico si innesta un registro divertente in cui la commedia si mescola ad elementi di musical.

«E' una cosa che mi porto dietro dall'infanzia, quando ero solita guardare musical come Grease o cartoni animati come Biancaneve o Cenerentola». - racconta Nadine - «Il film non è proprio una commedia musicale nel senso stretto del termine, ma, visto che non volevo fare un film politicizzato, i brani cantati e i balli mi hanno permesso di dargli un tocco fiabesco, da favola».

Le musiche del film sono firmate ancora una volta da Khaled Mouzanar, suo marito: «Khaled ed io siamo sposati e lui è il padre del mio bambino. Mi piace la sua sensibilità e sono continuamente sorpresa dalla sua capacità di visualizzare le immagini del film e di tradurle in musica già soltanto dopo aver letto la sceneggiatura, certe volte addirittura prima ancora che le idee o le scene siano state scritte» - svela la regista - «A volte, quando mi trovo nella cameretta di mio figlio a leggergli una favola o magari in cucina, sono sorpresa nel sentire Khaled suonare al piano un motivetto che si sposa perfettamente con una delle scene che ho immaginato. Ecco come la colonna sonora prende forma pian piano».

Un buon esempio di factory artistica 'a conduzione familiare'.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it