Allenarsi per diventare ACAB

di Laura Frigerio 

Pierfrancesco Favino e gli altri protagonisti del film di Stefano Sollima raccontano come hanno fatto ad entrare nella parte

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

Non fatevi depistare dal titolo, perchè ACAB - All Cops Are Bastards è un film italiano. A dirigerlo Stefano Sollima, già regista dell'acclamata versione 'seriale' di Romanzo Criminale, che ha deciso di portare sul grande schermo l'omonimo libro di Carlo Bonini con al centro le vicende di un gruppo di poliziotti, per la precisione di 'Celerini', sospesi tra bene e male nella loro quotidianità fatta di intolleranza, difesa e violenza.

Protagonisti Pierfrancesco Favino, Filippo Nigro, Marco Giallini, Andrea Sartoretti e Domenico Miele, che hanno dichiarato di aver fatto non pochi sacrifici per entrare in parte.

«Abbiamo dovuto metterci nei panni di questi poliziotti in senso letterale, puntando soprattutto sulla preparazione fisica. Pensate che ci siamo anche ritrovati a seguire degli allenamenti di rugby, perchè non solo è uno sport che loro spesso praticano, ma anche per il fatto che trasmette un forte senso di squadra» - racconta Favino.

Giallini invece ci svela che: «Fino all'ultimo non sapevo se avrei partecipato al film, perchè uscivo da mesi di terapia intensiva in seguito a un incidente. Alla fine ce l'ho fatta, anche se poi, per inscenare un placcaggio, mi sono fatto male ad una spalla!»

«Io non so se farei il poliziotto» - confessa Filippo Nigro - «Il più delle volte, infatti, sembra quasi inevitabile essere travolti dalla spirale di violenza!»

Una violenza che, purtroppo, fa parte della nostra quotidianità e questo film lo dimostra.
>> PIERFRANCESCO FAVINO DIVENTA ACAB... E NON SOLO

> PIU' CINEMA
> PIU' STAR


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it