BAFTA 2012, trionfano The Artist, Jean Dujardin e Meryl Streep

di staff Style.it 

Sette premi al film francese che ormai, sulla strada per gli Oscar, travolge senza via di scampo qualsiasi avversario. E con una statuetta in più anche "The iron Lady" sembra più sicura di un Academy Award dopo la sconfitta ai SAG di due settimane fa

<<>0
1/

Non ci sono più dubbi: dagli Oscar inglesi arriva la conferma che The Artist, con il suo glamour vintage e la sua ironia, con quella novità che gli viene dall'essere muto come una pellicola all'alba della cinematografia, è il film protagonista di questa stagione di premi e tappeti rossi dall'America all'Europa.
E con lui il suo interprete principale, Jean Dujardin, uomo del momento, messo in difficoltà, per ora, solo da una locandina di dubbio gusto (relativa a un nuovo progetto), nella sua corsa a un Academy Award.
Festeggia assieme ai francesi anche Meryl Streep, che ritrova il sorriso dopo che la sequenza di vittorie che la davano per favorita agli Oscar si era bloccata agli Screen Actor Awards (dove aveva vinto Viola Davis). Per l'attrice questo è il secondo BAFTA in 12 nomination.
Riconoscimenti importanti vanno anche a Martin Scorsese, che 'perde' il premio al miglior regista ma acquista 'un posto' nell'Accademia del film inglese con il Fellowship Award, a John Hurt, cui va un riconoscimento alla carriera, a La piel que habito di Almodovar, miglior film in lingua straniera e a Rango, migliore film d'animazione.

>> BAFTA 2012, LE STAR SUL TAPPETO ROSSO

> PIU' CINEMA
> PIU' STAR

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it