Il dramma della Diaz 'insanguina' Berlino

di Laura Frigerio 

E' stato presentato al Festival di Berlino l'attesissimo e durissimo Diaz - Don't clean up this blood di Daniele Vicari, con Claudio Santamaria ed Elio Germano

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

Uscirà nelle sale italiane il 13 aprile, ma chi era al Festival di Berlino in questi giorni ha potuto vederlo in anteprima (nella sezione Panorama Special) e, come previsto, ha scosso parecchio.

Diaz - Don't clean up this blood, il tanto atteso e chiacchierato film di Daniele Vicari che racconta, con dovizia di particolari (anche cruenti), le drammatiche vicende che hanno visto coinvolti poliziotti e manifestanti nella scuola Diaz nel corso del G8 di Genova 2001, si dimostra un vero pugno nello stomaco.

«E' il film più duro che abbia mai fatto» - ha dichiarato Claudio Santamaria, arrivato a Berlino due giorni fa. L'attore, che interpreta uno dei celerini coinvolti, definisce il suo personaggio: «un uomo che esegue gli ordini e che, fermando il massacro, fa quello che avrebbero dovuto fare i poliziotti che sono entrati per primi alla Diaz. Questo però non vuol dire che si tratti di un eroe».

Claudio, che tra i compagni di set ha avuto anche Elio Germano racconta: «c'era una forte emotività, come se a Bucarest, dove abbiamo girato, fra attori italiani, francesi, spagnoli, romeni, avessimo ricreato il Genova social forum di quei giorni di follia. C'era la consapevolezza di fare qualcosa di importante, di necessario».

E ci sono riusciti.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it