17 ragazze 'vietate'

di Laura Frigerio 

Il film di Delphine e Muriel Coulin, tratto da una storia vera di 'gravidanza di massa', è vietato ai minori di 14 anni

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

Non è ancora uscito, ma non smette di far parlare di sé 17 ragazze, opera prima delle sorelle francesi Delphine e Muriel Coulin. Pare infatti che sia arrivato per il film il divieto ai minori di 14 anni.

Il motivo? La commissione di revisione cinematografica boccia «il clima di suggestione fra i ragazzi e i comportamenti estremamente trasgressivi, in particolare le scene di pericolo alla guida, la scena di abuso del fumo in condizioni particolari di salute e le difficoltà con la gestione del proprio comportamento, che evidenziano la possibilità di emulazione ai minori non in grado di elaborare il senso profondo del film che risulta invece particolarmente adatto ad un pubblico più adulto in grado di coglierne il significato profondo».

17 ragazze è ispirato ad un vero fatto di cronaca e racconta la storia di un gruppo di amiche che decidono di avere in contemporanea un figlio. «Con questo film volevamo rappresentare il disagio di una generazione alla disperata ricerca di soluzioni alternative ad mondo desolate offerto loro da quella precedente» - dichiara Muriel Coulin - «Queste ragazze usano così il loro corpo come arma, nel disperato tentativo di cambiare le cose».

Ci riusciranno? Lo scoprirete al cinema.