Juliette Binoche, volevo abbandonare il cinema

di Linda Milesi 

L'attrice ha confessato di aver pensato seriamente di abbandonare il grande schermo e la sua sfolgorante carriera

Linda Milesi

Linda Milesi

Leggi tutti


foto Getty Images

foto Getty Images

Nonostante la sua sfolgorante carriera nel cinema e i numerosi successi che hanno conquistato il pubblico, anche per un'attrice del calibro di Juliette Binoche, i momenti difficili non sono mancati.

In un'intervista alla Britain's Psychologies l'attrice ha confessato di aver pensato seriamente e più di una volta di mollare tutto e lasciarsi la carriera alle spalle. L'esperienza della recitazione non è sempre stata una via semplice per la Binoche. Anzi. Nonostante i vari riconoscimenti, gli Oscar come migliore attrice non protagonista ne 'Il Paziente Inglese' e come migliore attrice protagonista in 'Chocolat' a fianco di Johnny Depp, ha confessato di aver attraversato un periodo difficile in cui si era affievolito il desiderio di tornare sul set.

La sua famiglia era diventata assoluta priorità. Voleva concentrarsi solo su quella senza pensare ad altro. Queste le spiegazioni dell'attrice. Ma con l'aiuto dei suoi figli è riuscita riprendere in mano la sua carriera iniziata a soli 24 anni con il ruolo di Tereza in 'L'insostenibile leggerezza dell'essere', tratto dall'omonimo romanzo di Milan Kundera.

(fonte LaPresse)