Addio a Nora Ephron, l'autrice di Harry ti presento Sally. Le reazioni dei vip più intimi

di Francesca Porta 

È morta la sceneggiatrice e regista americana che fece di Meg Ryan una star. Aveva 71 anni

Francesca Porta

Francesca Porta

Leggi tutti

<<>0
1/

Il cinema americano piange oggi la scomparsa di una delle sue sceneggiatrici più amate. Nella notte tra martedì 26 e mercoledì 27 giugno, infatti, è morta Nora Ephron, l'autrice di film come Harry ti presento Sally e Affari di cuore. La scrittrice si è spenta al New York Presbyterian Hospital a seguito di una leucemia che le era stata diagnosticata sei anni fa. Aveva 71 anni.

Figlia della coppia di sceneggiatori Henry e Phoebe Ephron, Nora ha iniziato la sua carriera come giornalista e scrittrice. Da giovanissima ha pubblicato alcuni saggi sul New York Times e sul New Yorker ed è diventata celebre per aver pubblicato lo scoop del matrimonio di Bob Dylan (che il cantante aveva tenuto segreto).

Come sceneggiatrice ha firmato diversi film hollywoodiani: il più celebre è Harry ti presento Sally, diretto da Rob Reiner, con il quale rese Meg Ryan una star. Come regista ha diretto C'è posta per te, Insonnia d'amore, Vita da strega, Julie and Julia.

È stata sposata tre volte: la prima con lo scrittore Dan Greenberg, la seconda con il giornalista del Washington Post Carl Bernstein (celebre per lo scandalo Watergate) e la terza con lo scrittore Nicholas Pileggi. Dal divorzio con Bernstein Nora Ephron ha tratto ispirazione per la sceneggiatura del film Affari di cuore, con Jack Nicholson e Meryl Streep.

Fan e amici famosi piangono su twitter Nora Ephron (#norahephron). Citazioni, ricordi, emozioni, legate a una donna che ha lasciato ovunque passasse un'energia prorompente e indimenticabile. Justin Timberlake, Mike Bloomberg, Bret Easton Ellis e Tom Hanks ricordano la scrittrice, ma soprattutto due donne che a lei erano molto legate: Meryl Streep e Arianna Huffington.

Meryl Streep, che ha recitato nell'ultimo film della Ephron Julie & Julia (2009), ha scritto in una mail al New York Times: «Nora, di fronte a qualsiasi situazione, piegava semplicemente la testa e pensava "Hmmm, come posso renderla più divertente? Potevi chiamarla per qualsiasi cosa: dottori, ristoranti, ricette, discorsi, o solo per un paio di battute. Lo facevamo tutti, in continuazione. Era un'esperta in tutti i dipartimenti del vivere bene».

Nora Ephron è stata anche parte integrante dell' HuffingtonPost, collaboratrice, supporter investitrice e progenitrice della celeberrima sezione HuffPost Divorce. Arianna Huffington la ricorda così: «Quando c'era lei, l'aria tremava di energia e idee. Professionalmente, era un'artista eccezionalmente dotata e versatile che poteva fare qualsiasi cosa, e la faceva incredibilmente bene. Personalmente, sarà ricordata come madre e moglie e come un'amica generosa, preziosa e insostituibile. So che devo accettare che se ne sia andata, ma ancora non riesco a crederci».



>> MEG RYAN, 50 ANNI DA ICONA ROMANTICA
> PIU' CINEMA
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

  • News

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

    Unioni Civili, ddl Cirinnà arriva alla Camera

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it