Patti Smith, tra musica e parole, a Giffoni

di Laura Frigerio 

La sacerdotessa del rock ha incantato i ragazzi del 42° Giffoni Film Festival, prima di esibirsi come headliner al Neapolis Film Festival

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

E' giro di boa al 42° Giffoni Film Festival. E' arrivata Anita Caprioli che, con il suo mix di eleganza e dolcezza, ha parlato del suo lavoro di attrice.

Poi è stato il turno di Guglielmo Scilla (in arte Willwoosh), accolto dal calore delle fans, che ha presentato con lo chef Marco Bianchi un video (a sostegno dell'AIRC) per sensibilizzare i giovani alla prevenzione del cancro.

Ma soprattutto c'è stata lei, Patti Smith, che prima di esibirsi al Neapolis Film Festival ha parlato ai ragazzi: «Io ho 65 anni, ma ancora speranza nel futuro. Dovete quindi averne anche voi, non fatevi dire che le cose non possono cambiare! Non aspettatevi niente dagli altri, ma abbiate fiducia in voi stessi». E ha aggiunto: «Mia figlia ha 25 anni e lei è la mia più grande maestra di vita».

Ha poi confessato: «Io continuo a cercare me stessa, anche dopo anni di carriera. D'altra parte se sei artista devi prepararti a soffrire. L'importante è arrivare all'essenza delle cose, togliendo le cose inutili».

>> GIORNO UNO: JESSICA ALBA
>> GIORNO DUE: ALE E FRANZ
>> GIORNO TRE: LEONARDO PIERACCIONI
>> GIORNO QUATTRO: MARTINA COLOMBARI
>> GIORNO CINQUE: NICOLAS CAGE

> PIU' CINEMA
> PIU' STAR


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it