Google e Cinecittà, l'Istituto Luce su YouTube

di Magda De Matteis 

La partnership tra Google e Cinecittà partorisce www.youtube.com/cinecittaluce che ospita già 30 mila filmati dell'Archivio Storico

Magda De Matteis

Magda De Matteis

Leggi tutti


Il Direttore dell'Archivio Storico Istituto Luce
 foto LaPresse

Il Direttore dell'Archivio Storico Istituto Luce
foto LaPresse

I 150mila filmati e i tre milioni di fotografie del canale YouTube Luce Cinecittà attraversano oltre 40 anni di storia del Paese e illustrano l'evoluzione della società attraverso il cinema, l'arte, la tecnologia, la politica e il costume. La mole dei documenti è stata organizzata in playlist ed è consultabile per aree tematiche, valido supporto per i docenti e agli studenti saranno ad esempio Arte, scienza e Letteratura del '900, Protagonisti del XX secolo e Seconda Guerra Mondiale.
Per il presidente dell'Istituto Luce Cinecittà , Rodrigo Cipriani Foresio «L'archivio storico dell'Istituto Luce rappresenta oggi un patrimonio storico culturale importantissimo che comprende due fondi»: i Giornali Luce (1927-45) e La Settimana Incom (1946-64), entrambi digitalizzati in qualità video migliore rispetto all'attuale sistema di consultazione online (archivio luce.com).
Le parole d'ordine alla presentazione della partnership tra Google e Cinecittà sono state: innovazione, apertura ai giovani, semplificazione e fruizione dei contenuti.
L'Istituto Luce non sosterrà alcun costo per la diffusione e la gestione del canale, ma riceverà la maggior parte dei proventi della pubblicità. Il presidente Seemea (South East East Europe Middle East and Africa) di Google, Carlo d'Asaro Biondo ha aggiunto che «Grazie questo accordo potremo contribuire a preservare e a tramandare la storia e la cultura cinematografica italiana alle generazioni future, un valore che non possiamo permetterci di perdere e che come Google siamo orgogliosi di contribuire a tutelare».
I due testimonial d'eccezione del nuovo canale sono Giovanni Minoli, creatore del format pluripremiato La storia siamo noi, e Paola Cortellesi che la definisce una svolta epocale, un «invito ai giovani ad essere svegli e attenti per capire chi siamo e dove andiamo».
Cipriani Foresio sostiene che già 500mila persone hanno consultato i video negli ultimi dieci giorni e che questa partnership favorirà il riconoscimento dei cinegiornali Luce da parte dell'Unesco. Il Fondo Luce, infatti, è stato nominato come candidato per l'inserimento nel Registro Unesco  Unesco Memory of the World.

Visita il canale: www.youtube.com/cinecitta

> PIU' CINEMA
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it