Premio Persol a Michael Cimino

di Laura Frigerio 

Il celebre regista, special guest alla Mostra del Cinema di Venezia, ha ritirato il premio dedicato al cinema del futuro

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

Non c'è cosa più bella che vedere consegnato ad un regista che ha fatto la storia un premio che guarda al futuro del cinema. E' infatti Michael Cimino a vincere quest'anno il Premio Persol alla 69a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

E, per l'occasione, è stato proiettato in versione restaurata una delle sue pellicole, ovvero I cancelli del cielo. «Lo vedo qui per la prima volta, sul grande schermo» - ha dichiarato il regista - «Il digitale ha dato vita ad un film nuovo, con una diversa profondità di campo, altro montaggio e altri colori».

Quando uscì, nel 1980, non andò bene e quindi fa strano pensare che Cimino abbia deciso di far restaurare proprio questo film. A tal proposito racconta: «Ero tristemente famoso e, devo dire, non è certo divertente esserlo. Mi ero sentito rifiutato per trenta anni e non volevo averne più a che fare. A fatica mi ero ripreso da una crisi post traumatica e non volevo rivivere quei giorni. I protagonisti, ovvero Isabelle Huppert e Christopher Walken, non hanno mai smesso di crederci e, insieme alla mia grande produttrice Joanne Sellar, sono riusciti a convincermi a tornare alla supervisione del film».

Alla fine confessa, scherzando: «Sono molto emozionato, perchè era da tanti anni che non vengo a Venezia. Poi devo ammettere che mi costa venire al Lido, dato che odio i vaporetti! Forse un giorno mi deciderò a comprarne uno o, perchè no, potrei venire al Lido con un sottomarino!»

> PIU' CINEMA
> PIU' VENEZIA 69
> PIU' STAR

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it