Valerio e Barbora fanno Gli equilibristi, a Venezia

di Laura Frigerio 

Separazione e crisi economica nel film di Ivano De Matteo, presentato alla Mostra del Cinema

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

Un amore che si sta spegnendo e un rapporto ormai fragile, che un tradimento frantuma definitivamente. Cosa rimane? Una vita separata, in cui ci si trova a ricominciare daccapo e a ritrovare un proprio equilibrio. Cosa difficile, soprattutto a livello economico, in un momento in cui la crisi ha messo tutti in ginocchio.

Questo racconta Gli equilibristi, film di Ivano De Matteo, che ha aperto la sezione Orizzonti della 69a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia.

«Leggendo la sceneggiatura sono rimasta talmente colpita che, quando sono arrivata a metà, mi sono messa a piangere. Dall'altra parte chi di noi non ha passato un momento di rottura e crisi? Credo che molti si ritroveranno almeno in parte in quanto raccontato nel film, perchè è uno spaccato di vita vissuta» - racconta Barbora Bobulova, che qui interpreta una moglie tradita.

«Il tradimento è però un elemento marginale nella storia» - precisa Valerio Mastrandrea, che troviamo nei panni del marito - «In realtà in questo matrimonio ci sono molte cose non dette e il tradimento è per lui l'alibi per fare scoppiare la pentola». E quando gli si chiede la sua opinione in materia, risponde simpaticamente: «No, nessuno di (parlo anche a nome di Ivano e Barbora) è favorevole alle corna!».

Il mood scherzoso poi continua quando Barbora afferma: «Amo lavorare con Valerio, perchè rispetto ad altri attori italiani ha più strati, porta con sé un po' di malinconia anche se fa una commedia. Sembra tanto un attore dell'Est». «Dice così solo perchè mi deve tanto, dato che il primo film l'ha fatto con me!» - ribatte Valerio, per nascondere l'imbarazzo per il complimento.
E qui ci sarebbe da aggiungere che i bravi attori sono anche quelli modesti.

> PIU' CINEMA
> PIU' VENEZIA 69
> PIU' STAR


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it