A Venezia è tempo di Women's Tales

di Laura Frigerio 

Tra gli eventi collaterali della Mostra del Cinema di Venezia anche il focus sulla creatività femminile, promosso da Miu Miu

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

Non si può certo dire che alla 69a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia ci sia bisogno delle famose 'quote rosa'.

Non parliamo tanto delle attrici che hanno sfilato sul red carpet (che, a dire la verità, finora non sono state nemmeno tante), ma della creatività femminile che si respira nell'aria e che si concretizza, per esempio, nelle opere delle 21 registe presentate nel corso della Mostra.

E non si finisce qui, perchè Miu Miu ha promosso, all'interno delle Giornate degli Autori, una serie di appuntamenti dedicati alle donne e alla loro arte, in cui si è parlato ampiamente anche delle difficoltà che il gentil sesso continua ad avere sul piano pratico.

A Women's Tale (questo il titolo del focus) hanno partecipato, tra le altre, anche Donatella Finocchiaro e Maya Sansa.

«Noi stiamo cominciando a farci sentire, ma purtroppo il potere è ancora gestito dagli uomini e bisogna vedere se loro saranno disposti a darci spazio» - sottolinea, con un po' di amarezza, Donatella.

Anche Maya ricorda: «Per farvi un esempio in Italia, a parità di notorietà, un attore guadagna sempre di più di un'attrice. Si parla di quasi il doppio». E suggerisce: «Dovremmo fare più fronte comune tra di noi, evitando quella competizione che ogni tanto salta fuori, soprattutto sul mondo del lavoro. Mia nonna, che ora ha 83 anni, era una giornalista e nel corso della sua carriera sono state soprattutto le donne a metterle i bastoni tra le ruote. Questo non dovrebbe proprio accadere!»


> PIU' CINEMA
> PIU' VENEZIA 69
> PIU' STAR

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it