Venezia 2012. Francesca Comencini racconta Un giorno speciale di due ragazzi di oggi

di M. M. 

Si chiamano Marco e Gina e hanno le belle facce di Filippo Schicchitano di Scialla! e dell'esordiente Giulia Valentini. Lei è una giovane che aspira a entrare nel mondo dello spettacolo...

M. M.

M. M.

ContributorLeggi tutti

Sono, per definizione della regista, "ragazzi pieni di grazia, la grazia della gioventù, creature poetiche" i due protagonisti di Un Giorno Speciale, di Francesca Comencini, terzo e ultimo film italiano in concorso al Festival di Venezia.

Si chiamano Marco e Gina e hanno le belle facce di Filippo Schicchitano di Scialla! e dell'esordiente Giulia Valentini. Lei è una giovane che aspira a entrare nel mondo dello spettacolo, spinta da una madre ossessionata dalla bellezza, per la quale arriva il tanto atteso giorno dell'incontro con un parlamentare che potrebbe darle la classica 'spintarella', ovviamente in cambio di qualcosa. Lui, al suo primo giorno di lavoro, è l'autista che la va a prendere. L'appuntamento col politico slitta di ora in ora, così i due ragazzi hanno il tempo di conoscersi, piacersi, confidarsi, innamorarsi forse, in una giornata trascorso a scorazzare per Roma, dalle periferie estreme al centro. Fino a che la telefonata dell'onorevole li richiama alla realtà.

"La scintilla dell'idea del film  - racconta la Comencini - è partita dalle cronache italiane che ci hanno parlato di queste ragazze, giovani, belle, coinvolte in storie di prostituzione coi potenti. Abbiamo visto le loro facce, letto le loro interviste e credevo fosse giusto che tutto ciò non fosse lasciato ai telegiornali ma che anche il cinema dovesse occuparsene, perché tutto ciò ci riguarda".


>> I FILM IN CONCORSO
>> I FILM FUORI CONCORSO

> PIU' CINEMA
> PIU' VENEZIA 69
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it