Michele Placido contagia la Francia con l'alta tensione (e il dramma) made in Italy

di Laura Frigerio 

Il regista-attore presenta Il cecchino, girato con un cast franco-italiano, al Festival di Roma e anticipa nuovi progetti. Ancora francofoni

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

«Romanzo Criminale aveva avuto un certo successo in Francia e così sono stato chiamato per questa operazione, che alla fine si è rivelata una bella avventura» - racconta Michele Placido, che ha presentato al 7° Festival Internazionale del Film di Roma il suo nuovo film Il cecchino, un thriller dal prestigioso cast internazionale.

Qualche nome? Daniel Auteil, Mathieu Kassovitz e, direttamente dall'Italia, Luca Argentero e Violante Placido.

«Il primo che ho chiamato è stato Luca, perché credevo fosse perfetto. E poi la tradizione del cinema italo-francese ha visto diverse volte registi francesi lavorare con attori italiani e viceversa. Sarebbe bello ricreare un ponte cinematografico tra i nostri due paesi, come si faceva un tempo» - continua Placido - «In Italia si potrebbero fare diversi film di genere, come questo, o di denuncia: la cronaca ultimamente ci ha dato non pochi spunti. Basti pensare alla vicenda Dell'Utri».

E anticipa: «In questo momento sto lavorando a diversi progetti, tra cui un film liberamente ispirato a L'innesto di Pirandello, che dovrebbe avere come protagonista Bérénice Bejo».

Purtroppo per vedere Il cecchino, già uscito in altri paesi europei, nei cinema italiani dovremo aspettare la prossima primavera.

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it