Roma Film Festival: i premi collaterali

di Laura Frigerio 

Conferme e sorprese tra i premi collaterali della 7a edizione del Festival Internazionale del Film di Roma

Laura Frigerio

Laura Frigerio

ContributorLeggi tutti

Come da tradizione l'aperitivo del gran finale del Festival Internazionale del Film di Roma è stata la consegna dei premi collaterali. In questa 7a edizione sono state tante le conferme alle consuete previsioni, oltre che le sorprese. Quali sono stati? Ve lo sveliamo subito.


Il premio Lancia 2012 - Eleganza in movimento è andato alla madrina del festival, Claudia Pandolfi.

Il premio Enel cuore al cinema sociale a El ojo del tiburón di Alejo Hoijman.

Il premio L.A.R.A (Libera Associazione Rappresentanza di Artisti) al miglior interprete italiano ha visto come vincitore Paolo Sassanelli per Cosimo e Nicole.

Premio A.I.C. Award for The Best Cinematography a Lü Yue per 1942.

Premio A.M.C. miglior montaggio a Hughes Winborne e Fabienne Rawley per The Motel Life. Per la carriera è stato invece premiato Nino Baragli.

Premio Farfalla d'Oro Agis Scuola a 1942 di FENG Xiaogang .

Il premio Tao Due La Camera d'Oro 2012 per il miglior regista emergente e il miglior produttore ha visto vincere rispettivamente Alina Marazzi e Gianfilippo Pedote per Tutto parla di te.

Premio Mouse d'Oro (consegnato dalla critica online) a The Motel Life di Alan e Gabel Polski.

La sezione per ragazzi Alice nella città ha visto invece trionfare My Sweet Orange Tree di Marcos Bernstein, con un premio speciale alla giuria a Pulce non c'è di Giuseppe Bonito.

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it