Quentin Tarantino: «Arrivo a 10 film e poi smetto»

di Redazione Cinema 

Il regista di Pulp fiction, Kill Bill e Bastardi senza gloria lascia di stucco i fan guardando al ritiro a poco più di 60 anni. Questo alza le attese su Django Unchained,  film che potrebbe inaugurare il temuto conto alla rovescia  

Redazione Cinema

Redazione Cinema

Scopri di piùLeggi tutti

«Non voglio diventare un vecchio regista». E' questa la frase che ha messo in subbuglio e fa discutere oggi i fan di Quentin Tarantino. «Desidero fermarmi a un certo punto. Non è che invecchiando i registi migliorino. Anzi, spesso i lavori peggiori appartengono proprio all'ultimo quinquennio di attività in età matura», racconterebbe il regista di grandi cult come Le iene, Pulp fiction , Kill Bill, Bastardi senza gloria e, presto, Django Unchained, in un'intervista a Playboy USA.
«Non è bello quando un regista perde contatto con il proprio tempo, quando esce di moda. Considerato che basta un film brutto per farne dimenticare tre buoni, voglio che la mia carriera raggiunga una curva alta e che si chiuda con un bel punto fermo», spiega Tarantino.  E ancora: «In un mondo ideale, 10 film  sarebbe il numero perfetto. Io sono a sette».

Si attendono i commenti di esimi colleghi come Clint Eastwood (82 anni), Robert Redford (75)  ma soprattutto del maestro Manoel de Oliveira (all'ultima Mostra del Cinema con i suoi quasi 104 anni)

> PIU' CINEMA
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it