La Berlinale è femmina (e per Zhang Ziyi le donne sono più coraggiose)

di Marina Nasi 

Protagoniste del primo giorno di festival, le giurate donne (su tutte Shirin Neshat) e Zhang Ziyi, protagonista del nuovo film di Wong Kar-wai, The Grandmaster, presentato fuori concorso

Marina Nasi

Marina Nasi

ContributorScopri di piùLeggi tutti


Zhang Ziyi, protagonista di The Grandmaster

Zhang Ziyi, protagonista di The Grandmaster

E partita in una mattinata di sole scintillante e arietta gelida l'edizione numero 63 del Festival di Berlino, che per dieci giorni porterà a PotsdamerPlatz il meglio del cinema internazionale (peccato solo per l'assenza di titoli italiani in gara).
E il primo giorno il fascino di Berlino è tutto al femminile: prima la standing ovation di giornaliste quando i giudici uomini, all'incontro stampa, ammettono di essere in minoranza  (tre conto quattro, ma è un inizio).
Poi il fascino magnetico della giurata Shirin Neshat, regista, artista e giurata, corpo gracile e occhi di carbone dal trucco alla Cleopatra: promette, con il presidente della giuria Wong Kar-wai, che quest'anno i film saranno "celebrati prima che giudicati". E quest'ultimo, che alla celebrazione della bellezza femminile deve l'incanto di film come In the mood for love e 2046, trasforma la superstar cinese Zhang Ziyi nella combattiva maestra di Kung fu di The Grandmaster, fuori concorso.
La protagonista di La foresta dei pugnali volanti e Memorie di una geisha dopo la proiezione dice che ha praticato il kung fu 4 anni per girare il film. E che le donne nell'arte marziale combattono come negli uomini, ma nella vita sono piu forti.
Poi fa un sorriso dolcissimo.
+ FESTIVAL DEL CINEMA DI BERLINO

PIU' CINEMA
PIU' STAR

E ANCORA: TUTTI I VIP DALLA A ALLA Z - ULTIMISSIME - TUTTI GLI ARGOMENTI DALLA A ALLA Z

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it