As I Lay Dying di James Franco incanta a Cannes

di Ilaria Rebecchi 

Presentato nelle sezione Un Certain Regard, As I Lay Dying è il film che probabilmente porterà James Franco tra le grazie della critica cinematografica

Ilaria Rebecchi

Leggi tutti


James Franco - Getty Images

James Franco - Getty Images

James Franco, che come noto è un eclettico del cinema contemporaneo, dalle sue interpretazioni sempre apprezzate in commedie e film drammatici al lavoro di autore e regista, a Cannes 66 propone un film drammatico e intenso. Da lui diretto e interpretato, il progetto è basato sul celebre libro di William Faulkner che racconta della storia dei Bundren e del loro tentativo di seppellire la madre/moglie Addie a Jefferson. In As I Lay Dying Franco è Darl Bundren, figlio della donna da poco scomparsa, il cui corpo é portato dai suoi cari per la sepoltura in una città distante 40 miglia da casa.
Una famiglia povera e miserabile, tra disgrazie inevitabili e tanti colpi di sfortuna: il film presenta spesso doppie scene in contemporanea, una a mostrare ciò che accade e l'altra il punto di vista del protagonista della stessa, soffermandosi sulla tragicità della storia e di questi personaggi per cui sarà impossibile non provare pena, nel dolore (anche fisico) e nel tormento.
Tra le partecipazioni di Tim Blake Nelson, Jim Parrack (True Blood), Danny McBride (Strafumati), Logan Marshall-Green (Prometheus) e Ahna O'Reilly (The Help), la pellicola è un intenso viaggio malinconico che il regista/attore ha voluto intraprendere «perché affascinato dal romanzo. É stato scritto da Faulkner durante le pause di lavoro quando fuochista presso la centrale elettrica dell'Università di Oxford. È ambientato in una contea immaginaria (Yoknapatawpha), location di molte altre opere dello scrittore».
E continua: «È straordinario vedere come in questo percorso vengano svelati passato e personalità di ognuno dei Bundren, dal padre ai cinque figli, in voci che con monologhi si alternano».
Un lavoro duro e faticoso, ha poi aggiunto Franco: «Ci ho lavorato per oltre tre anni. Il libro mi è stato regalato da mio padre quando ero un ragazzo e lo lessi in un solo weekend mentre i miei amici erano fuori a divertirsi. Lo trovai veramente difficile, e mi concentrai per comprenderne ogni singola riga».
Inoltre James ha raccontato di aver pensato alla realizzazione del film «per dare volto e voce ai singoli personaggi del libro, ciascuno con i propri drammi lasciati sospesi ma presenti durante il loro triste itinerario».
A vedere il film viene naturale un paragone con il film dei Fratelli Coen Fratello, Dove Sei?, in cui la storia viene raccontata attraverso un viaggio di vari personaggi, ma James è sicuro: «I Coen utilizzano sempre uno humour vivace e dolce-amaro nei loro film, mentre qui la tragicità quotidiana di alcuni personaggi potrebbe evocare qualche sorriso, ma di altro genere! »

>> IL GRANDE E SEDUCENTE JAMES FRANCO

> PIU' CANNES
> PIU' STAR
E ANCORA: TUTTI I VIP DALLA A ALLA Z - ULTIMISSIME - TUTTI GLI ARGOMENTI DALLA A ALLA Z

DA STYLE.IT

  • Mamma

    Monster High - Bù York Bù York: il musical da brivido

    La notte delle streghe e dei fantasmi è appena passata, ma chi ama il brivido non può perdersi il musical più spaventoso che c'è...

  • Mamma

    I cani più adatti a stare con i bambini

    Vostro figlio vi chiede in continuazione un cagnolino e voi vi siete decisi a esaudire il suo desiderio, ma non sapete che tipologia di cane scegliere? Ecco una miniguida con le razze più adatte a lui. E nel frattempo, un consiglio cinematografico…

  • Mamma

    Save the date: Star Wars Family Weekend nei Disney Store

    Weekend stellare nei Disney Store di tutta Italia in occasione del lancio mondiale dei nuovi prodotti dedicati a “Star Wars: il risveglio della forza”, l’inedito episodio della celebre saga, in uscita nei cinema a metà dicembre.

  • Mamma

    Festa della mamma: vai al cinema con i tuoi bambini!

    Il 10 maggio Univision Days festeggia tutte le mamme… con un bouquet di film! Scopri dove e come partecipare a questa rassegna cinematografica per tutta la famiglia.

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it