Gli incontri vip di David Beckham

di Simona Marchetti 

La super star del calcio subisce il fascino del glamour hollywoodiano come un vero fan. Il racconto

Simona Marchetti

Simona Marchetti

ContributorLeggi tutti


foto SplashNews

foto SplashNews

Se abiti a Beverly Hills e ti chiami David Beckham, incontrare qualche altra celebrità in giro per il quartiere non dovrebbe farti effetto. Ma se quelli che ti ritrovi davanti all'improvviso sono due mostri sacri come Al Pacino e Jack Nicholson, un attimo di choc non è solo consentito ma anche giustificato.
«Ogni volta che guido per Beverly Hills penso a quanto sono fortunato a vivere in un posto così speciale - ha raccontato il campione dei Los Angeles Galaxy al Sun - e lo ripeto sempre anche ai miei figli. Prendete l'altro giorno: ero fermo a uno stop e a un certo punto ho visto Al Pacino che camminava tranquillamente per strada insieme con il figlio piccolo. Può sembrare surreale, lo so, ma momenti come questi sono davvero fantastici».
Come lo è andare in bagno è ritrovarsi davanti a Mr. Shining.
«E' successo a una partita dei LA Lakers. Ero andato alla toilette, ma era occupata, a un certo punto si è aperta la porta e ne è uscito Jack Nicholson che mi ha visto e mi ha detto: "E' tutta tua David". Ovviamente, ero elettrizzato nel vedere Jack ma lo ero ancora di più per il fatto che sapesse il mio nome».


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it