Kris Humphries chiede l'annullamento (per frode) del matrimonio con Kim Kardashian

di staff Style.it 

Il futuro ex marito della reality queen americana, sorpreso da una richiesta di divorzio a meno di 3 mesi dalle nozze, parte al contrattacco


foto SplashNews

foto SplashNews

I documenti per il divorzio compilati da Kim Kardashian dopo appena 72 giorni di convivenza hanno sconvolto la star della pallacanestro che pare abbia finalmente deciso di risponderle con una richiesta di annullamento.

Questo dopo aver inizialmente firmato a sua volta le carte in seguito a una visita di Kim in Minnesota per un "colloquio finale".

Nella scorsa settimana il padre dell'atleta aveva definito l'atto legale della reality queen un vero e proprio colpo al fianco sostenendo che il figlio era stato l'ultimo, davanti al mondo intero, a sapere delle intenzioni di separazione della moglie.

Ora Humphries, vista la piega che ha preso la sua raffigurazione nel reality televisivo Kourtney & Kim Take New York, ha assunto degli avvocati: "Stanno facendo i loro accertamenti. Pare che il suo ruolo all'interno dello show televisivo sia più centrale di quanto gli fosse stato detto in precedenza, ecco perché vuole essere retribuito (di più)". Si mormora 10 milioni di dollari.

Kris sta sporgendo denuncia anche (e soprattutto) perché è davvero preoccupato per come la sua reputazione possa venire rovinata dalla serie."
Humpries mira addirittura all'annullamento. Per frode.
Nella sua versione dei fatti, lui si sarebbe scoperto una pedina nel piano mediatico di Kim.
"E' stato solo il suo business del momento. Finite le riprese, lei non aveva più bisogno di uno sposo", raccontano gli amici dell'atleta a TMZ, che poi sottolineano: "Kris soffre molto anche per chi ha dubbi sul suo coinvolgimento nel matrimonio: non avrebbe mai chiesto di cerimoniare le nozze al prete che aveva conosciuto da bambino se non ci avesse creduto!".


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it