Fastidi 2.0 per Fabio Volo

di Martina Pennisi 

Lo scrittore è stato bersaglio di critiche su Facebook e Twitter.

Martina Pennisi

Martina Pennisi

ContributorLeggi tutti

Non è tutto oro quel che cinguetta. O che viene pubblicato su Facebook. Lo scrittore e attore (e deejay radiofonico) Fabio Volo ha passato una settimana difficile sui social network.

Tutto è iniziato da più o meno involontari spoiler, dettagli sul finale del suo film attualmente nelle sale (Il giorno in più), comparsi sulla pagina Facebook de Il volo del mattino, trasmissione che Volo conduce su radio Deejay.

Dopo qualche botta e risposta poco simpatico, lo scrittore, accusato di censura, ha virtualmente chiuso il rapporto con lo spazio in questione. Contemporaneamente su Twitter l'hastag Fabio Volo è diventato uno dei più gettonati e si sono susseguiti centinaia di commenti poco carini. In un momento in cui l'idillio fra i vari Fiorello e Jovanotti e i social sembra l'unica via possibile per la celebrità 2.0, un esempio di come i nuovi media possano rivelarsi - se non dannosi - difficilmente gestibili.


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it