Katherine Heigl: «Non si può controllare il destino»

di staff Style.it 

Certe cose accadono e tu non puoi 'governarle'. L'attrice di The New Year's Eve parla con i magazine inglesi della tragedia che le ha cambiato la vita quando era ancora una bambina


foto GettyImages

foto GettyImages

L'attrice è tra i protagonisti dei film delle Feste con la commedia all star The New Year's Eve (per l'Italia, Capodanno a New York), sospesa tra il comico e il romantico, ispirata dall'idea che "tutto può cambiare in un attimo".
Purtroppo questo vale anche al negativo. La ex Izzie di Gray's anatomy, lo sa bene e ne parla in un'intervista a Cosmopolitan UK.

Katherine Heigl ha perso un fratello, Jason, morto in un incidente stradale a soli 15 anni. La sua morte ha cambiato la famiglia per sempre. Da allora lei e i genitori non sono mai più stati gli stessi, pur continuando ad amare - solo, in un modo diverso - la vita: «E' una di quelle esperienze che cambia per sempre le dinamiche di una famiglia».
«Non significa che tutto è orribile per sempre, ma nulla è più come prima: siamo un'altra famiglia da quando Jason non c'è più. Eravamo perfettamente consci della precarietà della vita. Lo siamo diventati pienamente. Sai, ti ripeti: "Se solo si fosse seduto su un altro sedile, ora…". E subito dopo: "Dobbiamo stare attenti davanti a ogni decisione, qualsiasi decisione è importante"».

L'attrice, 33 anni e una bimba, presa in adozione nel 2009, spiega che la tragedia, occorsa nel 1986, quando aveva 8 anni, ha reso la sua famiglia ancora più unita: «Con il tempo realizzi che non hai il controllo delle cose, che le cose accadono. Anche senza preavviso. Non siamo la famiglia perfetta, non chiudiamo ogni discorso con un 'ti voglio bene' ma non ci prendiamo mai per scontati (o, almeno, ci proviamo). E' un tale rimpianto non avere avuto abbastanza tempo per dimostrare tutto l'amore che provavi per qualcuno».

> PIU' GOSSIP NEWS
> PIU' STAR

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it