Bruno Mars in tribunale. Il suo caso potrebbe essere archiviato

di staff Style.it 

Trattandosi del primo reato, il cantante spera nella cancellazione della condanna dopo aver scontato più servizi sociali del richiesto


foto SplashNews

foto SplashNews

Il cantante di Grenade, che è stato arrestato a Las Vegas nel settembre 2010 dopo essere stato trovato con sostanze stupefacenti nel bagno dell'Hard Rock Hotel & Casino, probabilmente riavrà la sua fedina penale pulita dopo essersi dichiarato colpevole nel gennaio 2011.

All'epoca, il giudice che presidiò il caso stabilì che la star ventiseienne avrebbe dovuto pagare 2000 dollari, fare 200 ore di servizio civile e intraprendere corsi di educazione sulle droghe. Bruno, che ammise di aver fatto una cosa folle e di non aver fatto uso di droghe prima di allora, ha svolto più ore di quelle stabilite di servizio civile, fino a un ammontare di 230, lavorando per associazioni di volontariato per la salute dei bambini.

Il legale della star, Blair Berk, comparirà in tribunale per difenderlo e appurare se, a questo punto, le accuse più pesanti possano decadere.
Il cantante di Just the way you are, da parte sua, sarebbe al settimo cielo se a questo punto non fosse più condannato per possesso. Come ha spiegato il suo avvocato: «Bruno, che ha preso tutta la faccenda molto seriamente, è davvero grato della possibilità di vedere cancellata la condanna trattandosi del suo primo reato».

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it