Colin Firth, un papà eroe

di Linda Milesi 

Volo tormentato quello su cui si trovava Colin Firth al ritorno da Los Angeles. Ma l'attore ha mantenuto sangue freddo preoccupandosi solo che la sua famiglia stesse bene

Linda Milesi

Linda Milesi

Leggi tutti


foto AP/LaPresse

foto AP/LaPresse

L'attore 51enne era di ritorno dalla serata degli Oscar a Los Angeles, quando due persone, sul volo diretto a Londra, hanno iniziato ad aggredirsi l'un l'altro a causa di un presunto furto creando panico tra i passeggeri.

L'equipaggio della British Airways ha chiamato subito la polizia e non appena l'aereo è atterrato all'aeroporto di Heatrow è stato preso d'assalto. Ma un testimone ha confessato di aver visto l'attore ignorare quello che stava accadendo per rassicurare i due figli Luca e Matteo e la moglie Livia. Una fonte ha dichiarato al Sun: «I passeggeri erano terrorizzati quando l'aereo ha perso il controllo. È stato spaventoso per i passeggeri che si sono preoccupati per la sicurezza del volo». «Colin Firth è rimasto impassibile preoccupandosi che i figli e la moglie stessero bene.»

I passeggeri, tra cui era presente anche la modella inglese Jodie Kidd di 31 anni - sono stati invitati a rimanere seduti durante l'intervento degli ufficiali di polizia. Un portavoce della polizia ha confermato che non ci sono stati arresti, ma che le indagini sono in corso.

(fonte Bang)


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it