Meryl Streep, Johnny Depp e la lotta al bullismo

di Linda Milesi 

I due attori, uniti contro il bullismo tra i teenager, sostengono il nuovo film Bully in uscita il 30 marzo

Linda Milesi

Linda Milesi

Leggi tutti


foto LaPresse e GettyImages

foto LaPresse e GettyImages

Il prossimo 30 marzo uscirà nelle sale americane il film Bully. Il documentario è stato appoggiato da influenti nomi dello spettacolo tra cui Johnny Depp e Meryl Streep al fine di combattere il bullismo tra i teenager.

La Motion picture association, l'organo di censura cinematografica, ha vietato la visione del film nelle scuole americane ai ragazzi sotto i 17 anni se non accompagnati da un adulto visto il linguaggio adottato. E pare che influenti nomi dello spettacolo si siano uniti per sostenere la richiesta di un ragazzo del Michigan di abbassare l'età di visione del film in modo che anche i più giovani possano capire ed evitare certe realtà.

Il ragazzo ha raccolto circa 200mila firme presentandole ai funzionari della Motion picture association of America che però non ha accettato comunque la richiesta.

(fonte LaPresse)


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it