Kim Kardashian, voglio diventare sindaco

di Linda Milesi 

La show girl ha condiviso le sue aspirazioni politiche e, in particolare, il desiderio di diventare sindaco di Glendale

Linda Milesi

Linda Milesi

Leggi tutti


foto SplashNews

foto SplashNews

Dopo Arnold Schwarzenegger, adesso è il turno di Kim Kardashian. La show girl ha infatti deciso di buttarsi in politica, e più precisamente, candidarsi a sindaco di Glendale (città nella Contea di Los Angeles).

«Ho deciso - ha detto la Kardashian - voglio concorrere per la carica di sindaco di Glendale. Così ora devo comprare una casa là». Non sembra avere nessun dubbio la terza delle sorelline, che, consapevole del fatto che si tratterebbe di un impegno della durata di cinque anni, ha aggiunto: «Bisogna essere residenti là. Io e Noelle (Keshishian, amica della star) stiamo guardando tutti i requisiti necessari. Lei mi sta aiutando nella mia campagna».

Kim ha condiviso la notizia nel corso di una clip per lo show della sorella Khloe 'Khloe e Lamar', anche se non ha tardato a destare scalpore e soprattutto la derisione di molti. Kim non pare, agli occhi della maggior parte, dotata di specifico talento e, soprattutto capacità innate relative alla gestione di un'intera comunità, ma il suo passato parla. In fondo la star dei reality show è riuscita a creare un impero economico che si stima si aggiri intorno ai 35 milioni di dollari.

In una dichiarazione del suo portavoce si legge: «Kim ha sempre cercato opportunità di crescita e modi per supportare la comunità armena. Sta imparando molto su come essere d'aiuto e fare la sua parte per la comunità».

(fontr LaPresse)


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it