Scarlett Johansson, scatti nudi rubati (e non solo)

di Laura Scafati 

L'attrice deve ricevere 66mila dollari come risarcimento in seguito a violazione della privacy. Un hacker, entrato nel suo account di posta, avrebbe rubato e diffuso alcune sue foto in cui lei era nuda

Laura Scafati

Laura Scafati

ContributorLeggi tutti


foto Getty Images

foto Getty Images

Gli hacker che si intrufolano negli account di posta elettronica possono creare grossi danni, ma questi possono diventare ancora più gravi quando i fautori vengono scovati.

È successo a Christopher Chaney, hacker di professione, il quale deve versare ben 66mila dollari a Scarlett Johansson per aver violato la sua privacy. Secondo il Los Angeles Times, dai documenti presentati dalla procura statunitense, l'attrice ha diritto a tale importo a causa della pubblicazione di alcune sue foto nuda rubate da Chaney dalle e-mail che l'attrice aveva inviato a Ryan Reynolds quando ancora era suo marito.

Ma la Johannson non è l'unica vittima di Chaney. Anche Christina Aguilera avrebbe visto le proprio foto nude in giro per il web senza la sua autorizzazione. A quanto pare l'hacker era riuscito ad accedere nell'account di posta del suo stylist e a rubare gli scatti. A questo giro, però, la corte federale ha proposto la sanzione di 7500 dollari.

A ogni modo, il procuratore ritiene improbabile che l'hacker sia in grado di pagare un somma simile alle sue vittime. Pertanto si richiederà una detenzione in carcere più lunga di circa 71 mesi. Chaney si è dichiarato colpevole nel mese di marzo per nove capi d'imputazione, legati ad accessi non autorizzati ai computer e a intercettazioni. Pare si sia inserito quasi giornalmente per due anni negli account mail di circa 50 persone nel settore dello spettacolo. La sua condanna sarà emessa il 23 luglio.

Non è certo stata l'unica occasione in cui la privacy della Johansson è stata violata. Dopo la diffusione delle sue immagini senza veli, e alcuni episodi di stalking, ha dovuto di nuovo imbracciare fucile e avvocati. Ad aprile, il suo volto era stato stampato sui volantini del sexy shop di una città al confine col Messico, Calexico. L'immagine dell'attrice era stata usata, ovviamente a sua insaputa, per attirare clienti. Il direttore ha sostenuto di non avere colpe, perché la scelta della foto da stampare sui bigliettini non era stata presa da lui, ma dalla ditta incaricata. Secondo quanto riportato dal sito Tmz.com il negoziante aveva «soltanto chiesto l'immagine di una ragazza».

 

(fonte LaPresse)

>> SCARLETT JOHANSSON, UNA STELLA TRA LE STELLE
> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it