Cruise-Holmes: accordo raggiunto. Katie torna al cattolicesimo

di Elisabetta Lombardo 

La battaglia legale pare scongiurata, Tom e Katie si sono messi d'accordo. Lei penserà a Suri, ma in cambio non dovrà rilasciare indiscrezioni sull'ex marito e la sua controversa fede per Scientology

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Katie Holmes e Suri Cruise
 foto Splashnews

Katie Holmes e Suri Cruise
foto Splashnews

È fatta, a quanto pare l'accordo è stato raggiunto, molto più in fretta di quanto si pensasse. Stiamo parlando dell'accordo che, dopo 5 anni, mette fine al matrimonio fra Tom Cruise e Katie Holmes. Lunedì scorso la coppia ha firmato un accordo preliminare dopo aver raggiunto un compromesso su alcuni punti chiave nella loro separazione. Malgrado i legali di entrambe le parti abbiano chiaramente detto che i dettagli dell'accordo devono rimanere riservati, pare certo che la Holmes avrà la custodia prevalente della figlia Suri, mentre al padre verranno garantiti i diritti di visita. Proprio il benessere della bambina sembra essere stato la chiave per arrivare ad ad un accordo in tempi brevi. Indiscrezioni da parte del sito TMZ.com riferiscono che, malgrado 'un'ostilità palpabile' fra Cruise e la ex moglie, il solo accenno ai 'danni irreparabili' che potrebbe subire la piccola, che a soli 6 anni deve già fare i conti con la separazione dei genitori (e con un'attenzione mediatica ancora più pressante di quella che la bambina ha avuto addosso da quando è nata) ha convinto i due a deporre le armi. Sembra quindi che al momento l'abbia spuntata la Holmes: conditio-sine-qua-non per vedere accettate le sue richieste, la firma di un accordo in cui si impegna a non parlare in futuro del suo ex marito né del culto a cui è devoto, Scientology. Se l'attrice non avesse accettato di firmare questa clausola, è probabile che la battaglia legale si sarebbe fatta molto aspra.

Emergono intanto nuovi dettagli sui momenti che hanno preceduto la richiesta di divorzio - una bomba scoppiata all'improvviso venerdì 29 giugno, quando Katie Holmes fa depositare i documenti presso il tribunale di New York. Pare che per i contatti preliminari con gli avvocati l'attrice si sia servita di un cellulare usa e getta, sentendosi troppo controllata: durante il lungo, e segreto, lavoro preliminare avrebbe contattato - secondo quanto riportato dal Los Angeles Times - tre differenti studi legali in tre diversi stati, per essere certa di garantirsi il miglior supporto possibile nella guerra che stava per dichiarare al marito. Un lavoro che ha dato i suoi frutti.

Per lei ora è tempo di pensare a una nuova vita e a che piega darle. A questo proposito la congregazione della Chiesa cattolica di S. Francesco Xavier, situata sulla 16ma strada fra Fifth e Sixth Avenue, a New York, si è detta felice di poter annoverare fra i suoi nuovi fedeli l'ex sig.ra Cruise. Malgrado per ora Katie si sia solo limitata a registrarsi come membro della congregazione, un rappresentante della parrocchia ha raccontato all'Huffington Post: «Siamo molto emozionati all'idea di avere Katie fra noi. Non ha ancora partecipato a nessuna delle nostre funzioni, la quando lo farà, verrà accolta a braccia aperte».

Un passo, questo, che sancisce in maniera evidente l'intenzione della dolce Joey di Dawson's Creek di allontanarsi rapidamente dal raggio d'azione di Scientology, troppo influente nella vita sua e della figlia. Molte le ipotesi sono state fatte in questi giorni riguardo al ruolo giocato dell'ingombrante fede di Tom Cruise nella fine del matrimonio.
Da parte loro, i legali di Cruise ribadiscono in maniera decisa che il culto non ha influito nella decisione della sig.ra Holmes. Bert Field, l'avvocato di Tom, ha dichiarato a RadarOnline: «Lasciate che sia estremamente chiaro al riguardo. La Chiesa di Scientology non ha giocato alcun ruolo negli accordi per il divorzio. La semplice insinuazione che la chiesa possa essere stata coinvolta in qualsivoglia elemento della discussione e degli accordi alfine raggiunti, è priva di fondamento. Chiunque affermi il contrario è in errore».
(fonte Bang)

>> TOM CRUISE E KATIE HOLMES, ACCORDO RAGGIUNTO

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it