Robbie Williams, Chatroulette a sorpresa!

di Elisabetta Lombardo 

Robbie Williams stupisce un ignaro utente di video chat apparendogli in video per qualche minuto. E per convincerlo della sua identità, si spoglia e canta per lui!

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Robbie William durante i festeggiamenti per il Giubileo della
Regina Elisabetta
 foto Corbis

Robbie William durante i festeggiamenti per il Giubileo della Regina Elisabetta
foto Corbis

Chatroulette è un sito web che, in maniera del tutto casuale, mette in contatto tramite video chat utenti di tutto il mondo. Molto si gioca sull'effetto sorpresa… Che in alcuni casi può essere enorme, come è successo ad Adam Houdabi, che si è visto spuntare sul monitor Robbie Williams in persona!

Adam ha 19 anni e si collegava dall'Essex, in Inghilterra. Ecco il racconto di una chat che non dimenticherà tanto facilmente: «Un minuto prima parlavo con un tizio dall'Algeria… E poi ecco che mi appare Robbie, pazzesco! Non riuscivo a credere che fosse proprio lui, così per convincermi si è tolto la maglietta per mostrarmi i suoi tatuaggi sul petto e mi ha mostrato anche i 5 cameramen che aveva intorno, nel suo studio a Hollywood. Dopodiché mi ha raccontato che stava registrando una nuova canzone e… ha cominciato a cantarmela. Si chiama Losers, e non la sentirete prima di ottobre. Cavoli è stato forte, mi è piaciuto un sacco. Mi era capitato di fare chat strane su Chatroulette ma non avevo mai incontrato una superstar!»

Un portavoce del cantante ha però negato che la canzone intonata da Robbie in chat sarà il suo singolo d'esordio per il nuovo album.

Di recente Robbie ha fatto notizia per il forfait dato agli organizzatori delle Olimpiadi: la cerimonia di chiusura, di cui avrebbe dovuto essere fra i principali protagonisti, si terrà intorno ai giorni previsti per la nascita della sua prima figlia. Williams avrebbe dovuto esibirsi da solo, ma la speranza era di vederlo sul palco anche con i Take That, anche loro ospiti della cerimonia finale di Londra 2012. Grande il rammarico da parte degli organizzatori, che si sono trovati tra l'altro a dover risistemare l'intera scaletta dell'evento. Nessuno ha biasimato il cantante per la priorità data alla famiglia, ma sono stati in molti a pensare che avrebbe dovuto pensarci prima di accettare…

>> ROBBIE WILLIAMS: BYE BYE OLIMPIADI, DIVENTO PAPA'

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR

Da Vanity


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it