Tutela congiunta per i figli di Michael Jackson, attenta nonna Katherine!

di Elisabetta Lombardo 

Nonna Katherine perde la tutela esclusiva dei tre nipoti Prince, Paris e Blanket, che dovrà ora condividere con il figlio di Tito Jackson, TJ.

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Prince, Paris e Blanket Jackson
 foto Splashnews

Prince, Paris e Blanket Jackson
foto Splashnews

Dopo i turbolenti accadimenti delle ultime settimane, la signora Katherine Jackson, tutrice dei tre figli di Michael Jackson dal momento della sua scomparsa, ha perso la custodia dei suoi nipoti, passata per volere del tribunale dei minori a TJ Jackson, figlio di uno dei fratelli di Michael, Tito. Nonna Katherine ha però presentato una mozione per chiedere che la tutela dei tre ragazzi venga divisa fra lei e il nipote. Una decisione presa d'accordo con il maggiore di loro, Prince Michael, di 15 anni, e condivisa anche da Paris, di un anno più giovane, e dal piccolo Blanket, di 10.

L'avvocato Pessy Sanders ha fatto sapere che il legale di TJ, Charles Shultz, avrebbe presentato una richiesta perché al suo cliente venga confermata la tutela legale dei nipoti accordatagli solo in via provvisoria lo scorso mercoledì. «Ciò nonostante, dopo un incontro fra me e la sig.ra Jackson - ha raccontato Sanders - a cui si sono poi aggiunti Prince Michael, TJ Jackson e Mr. Shults, siamo convenuti che sia nell'interesse congiunto della sig.ra Jackson e dei ragazzi richiedere una modifica alla decisione del tribunale». Essenzialmente le modifiche rifletteranno il modo in cui Katherine Jackson e suo nipote TJ si sono suddivisi i ruoli nel crescere i ragazzi dal momento il cui il loro padre è venuto a mancare. Il tutore legale del tribunale, Margaret Lodise, intervenuta alla riunione in video-conferenza, ha convenuto con Prince che quanto richiesto corrisponde ai desideri di tutti e tre i ragazzi. E così è stata inoltrata una richiesta affinché la custodia venga condivisa».

Una decisione presa per garantire ai ragazzi che quanto accaduto nelle scorse settimane non si ripeta, con i membri della famiglia Jackson scatenati l'uno contro l'altro a rivolgersi accuse assurde, compresa l'insinuazione che mamma Katherine fosse stata vittima di un rapimento.

Se la corte dovesse approvare la richiesta, TJ verrebbe anche legalmente autorizzato a svolgere alcune incombenze quotidiane che riguardano la vita dei tre adolescenti, come ad esempio gestirne il personale di servizio, compresi gli addetti alla loro sicurezza. E potrà anche essere il referente nei colloqui scolastici o per chiunque altro venga in contatto con i suoi nipoti, un ruolo che peraltro l'uomo svolge in via informale da tempo. La conferma dell'atto da parte del tribunale servirà quindi solo a far diventare legale qualcosa che di fatto nella famiglia è prassi da anni.

Nel frattempo, nipotini e nonna sono andati tutti insieme appassionatamente al cocerto di Marlon, Tito, Jackie e Jermaine Jackson a Saratoga, in California. Certo ha l'aria di essere il quadretto di una famiglia unita, ma la guerra non è certo finita. Prince ha twittato le sue preoccupazioni riguardo agli affari di famiglia: «Da che ho memoria ricordo che mio padre mi ha sempre detto di stare attento ad alcune persone e ai loro modi. Anche se sono felice che nonna sia tornata, dopo aver parlato con lei ho capito quante bugie le sono state raccontate, sono molto arrabbiato e ferito». Ancora misteri in casa Jackson?
(fonte Bang)

>> MICHAEL JACKSON, UN TESTAMENTO FALSO?
>> KATHERINE JACKSON SMENTISCE IL RAPIMENTO

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it