Tom Cruise vuole vedere Suri, subito

di Elisabetta Lombardo 

Nella delicata fase del divorzio da Katie Holmes, Tom Cruise preme con i suoi avvocati per ottenere immediatamente il permesso di far visita alla bambina

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


L'ormai ex famiglia Cruise
 foto Splashnews

L'ormai ex famiglia Cruise
foto Splashnews

Tom Cruise ha ben chiare le sue priorità: messo spalle al muro dalla richiesta avanzata la scorsa settimana dalla moglie, che dopo 5 anni intende porre fine al loro matrimonio e ottenere la custodia legale della loro unica figlia - ha deciso che andrà di persona in tribunale, se necessario, per assicurarsi il diritto di poter continuare a vedere la piccola Suri.

Fondamentale a questo punto sembra la sede in cui verrà giudicata la causa di divorzio. Katie preme perché il tribunale deputato a decidere sia quello di New York, dove ha presentato la sua richiesta, considerandolo il più adatto a accogliere le sue richieste. Premono invece per Los Angeles i legali di Cruise, con i quali l'attore è stato molto chiaro. Secondo una fonte: «Tom ha fatto ben presente a Dennis Wasser e Bert Fields - gli avvocati che da tempo tutelano i suoi interessi - che la sua priorità è ottenere un'ordinanza che gli permetta, anche in via temporanea, di vedere la figlia. A quanto pare il team di avvocati ha una ricca documentazione comprovante il fatto che è Los Angeles la sede indicata per procedere, dal momento che nella città californiana la famiglia Cruise ha sempre avuto la residenza. Tom vede nella scelta del tribunale di New York, un chiaro intento da parte della moglie di estrometterlo dalla vita di sua figlia. Se per convincere il giudice si dovesse rivelare fondamentale un suo appello personale, non esiterà ad andare in tribunale per esporre le sue ragioni».

Lo stesso timore - essere esclusa dalla vita della creatura data alla luce 6 anni fa - attanaglia in questi mesi Katie Holmes. La sua battaglia per ottenere la custodia della bambina è motivata dal ruolo marginale che - come lei stessa ha potuto vedere in questi anni - è stato riservato alla seconda moglie di Tom, Nicole Kidman, nella vita dei due ragazzi che gli attori adottarono ai tempi del loro matrimonio. Connor, 17 anni, e Isabella, di 19, vedono pochissimo la madre, sebbene lei ne condivida la custodia con l'ex marito. Lo conferma una fonte al Daily Mirror: «Bella e Connor non hanno un rapporto molto stretto con Nicole, e Katie è terrorizzata che questo possa succedere anche a lei e Suri. Combatterà Tom in tribunale con tutte le armi a sua disposizione per scongiurare questo pericolo».

Ancora una volta, dietro questa decisione si cela la minaccia rappresentata da Scientology. Sempre secondo il Daily Mirror: «I ragazzi condividono la devozione del padre nei confronti della controversa filosofia religiosa di Ron Hubbard. Katie ha potuto vedere con i suoi occhi le conseguenze di questa scelta di vita, e non vuole questo futuro per sua figlia».

Tra le ragioni che hanno spinto l'attrice a preferire New York come teatro del suo divorzio, la convinzione che la corte di Los Angeles sarebbe a favore della custodia congiunta.

>> TOM CRUISE E KATIE HOLMES DIVORZIANO. A CHI AFFIDERESTE SURI?


> PIU' GOSSIP
> PIU' DIVORZI VIP
> PIU' STAR

DA STYLE.IT

  • News

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

    Meteo: stop al caldo, torna l'inverno

  • News

    Arrestata infermiera killer a Piombino

    Arrestata infermiera killer a Piombino

  • News

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

    I genitori di Giulio Regeni: «Vogliamo verità e giustizia per nostro figlio»

  • News

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio

    Oscar 2016, trionfo Spotlight ma anche DiCaprio


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it