Robert Pattinson a Kristen Stewart: "Se torno, mi sposi!"

di Elisabetta Lombardo 

Il protagonista di 'Twilight' Rob Pattinson sarebbe disposto a tornare con Kristen Stewart solo a patto che lei si impegni seriamente nella loro storia. Leggi: si metta l'anello al dito!

Elisabetta Lombardo

Elisabetta Lombardo

TranslatorScopri di piùLeggi tutti


Kristen Sewart e Robert Pattinson

Kristen Sewart e Robert Pattinson

A quanto pare ce l'hanno fatta davvero, Robert Pattinson e Kristen Stewart sono tornati insieme, a 3 mesi dalla pubblica ammissione di colpevolezza di lei, rea di averlo tradito con il regista di uno dei suoi film Rupert Sanders.

Sono stati separati tutta l'estate, ma - come si dice - il grande amore trionfa sempre! Già perché Robert non è uno che prende le cose alla leggera (e questo l'avevamo intuito dalla determinazione con cui aveva tagliato nettamente i ponti con la sua 'Bella', andandosene all'istante di casa non appena la scappatella di lei era venuta a galla). A quanto pare, pur morendo dalla voglia di tornare con lei, non è disposto a farlo se non in cambio di un impegno serio da parte di Kristen. Vale a dire: io torno, ma tu mi sposi!

Lo confermano i soliti beninformati: «Rob tornerà con lei solo se questo significa per tutta la vita. Kristen gli ha spezzato il cuore, ma lui ha capito di non poter vivere senza di lei. Non ha mai smesso di amarla ed è sicuro di essere ricambiato. Però vuole una 'prova d'amore' da parte sua, un impegno serio».

Dopo tutto la proposta di matrimonio del 'vampiro' sembrava essere nell'aria, proprio nei giorni precedenti al 'fattaccio'. Come avevano già fatto nella finzione del set, quando i loro personaggi di Twilight Bella e Edward si erano scambiati le promesse di amore eterno, Rob avrebbe parlato più volte a Kristen della sua voglia di portarla all'altare, anche se la ragazza pare nicchiasse un po', sostenendo che a 22 anni non c'è nessuna fretta di buttarsi a capofitto nel matrimonio. Che ora, pur di non perderlo, sia disposta a cambiare idea?

Del resto, dopo 5 anni di fidanzamento dovrebbe ormai aver intuito che persona romantica e tradizionalista ha accanto. Un ragazzo di altri tempi, Pattinson, dotato anche di una sensibilità fuori dal normale. Un'eredità - a sentir lui - per cui deve ringraziare le donne della sua famiglia: «Ho due sorelle maggiori - ha raccontato nel libro 'Robert Pattinson, Kristen Stewart e Taylor Lautner - In Their Own Words', scritto da Talia Soghomonian - e quindi sono cresciuto in un ambiente permeato di femminilità, cosa che ha sicuramente influenzato la mia mentalità. E poi non ho mai fatto sport di squadra, vita di spogliatoio, cose così… Immagino che anche questo abbia contato».

Riguardo alle speculazioni sulla sua possibile candidatura al ruolo di Christian nel futuro adattamento cinematografico del best-seller Fifty Shades of Grey (Cinquanta sfumature di grigio") Pattinson ha commentato: «Credo che l'autore mi abbia proprio fatto fuori. Ho visto delle interviste di recente, dicevano 'Oh, non potrebbe mai essere lui.' Mi sono detto 'Ehi, questa ve la faccio pagare!'»

«Comunque è buffo vedere come i miei colleghi siano tutti lì in competizione per avere questa parte, non avevo mai visto nulla del genere. È così strano. Non ho letto i romanzi, solo qualche parte qua e là. C'è un libro che s'intitola Fifty Sheds of Grey (lett. 'Cinquanta capanni di grigio'), è una parodia, un libro pieno di foto di capanni in grigio. Non ci si crede, ma è nella classifica dei best seller del New York TImes. La gente deve aver sbagliato libro…»
(fonte Bang)
(foto Getty)

>> ROBERT PATTINSON E KRISTEN STEWART, DI NUOVO UNA COPPIA?

> PIU' GOSSIP
> PIU' STAR


Inserisci il tuo indirizzo email per iscriverti alle newsletter di Style.it